L’Aquila, ragazza denuncia uno stupro: paura nel centro della città

L’Aquila, sabato pomeriggio è stata compiuta una violenza sessuale nei confronti di una ragazza in pieno centro: nei guai un suo coetaneo che è stato denunciato dalle forze dell’ordine

femminicidio in Italia
Si moltiplicano gli appelli a denunciare per limitare il fenomeno del femminicidio (Youtube)

Sabato 6 novembre, un semplice pomeriggio come tutti gli altri nella cittadina abruzzese. Ci troviamo a l’Aquila. Una giornata che, purtroppo, una ragazza non potrà dimenticare mai più. Una ragazzina di soli quindici anni è stata violentata sessualmente da un coetaneo. Tanto è vero che la ragazza, pochi secondi dopo, ha iniziato ad urlare attirando l’attenzione degli amici che si trovavano in zona. Subito dopo le chiamate ai poliziotti ed i carabinieri che si sono precipitati sul posto. In quel momento il centro si è riempito così tanto di persone che hanno provato a linciare il colpevole di questo orribile gesto.

LEGGI ANCHE >>>Ragazza di sedici anni rapita negli Usa, si salva grazie a Tik Tok

Solamente il pronto intervento delle forze dell’ordine ha evitato il peggio nei confronti del ragazzo che è stato messo in salvo, ma successivamente denunciato. La ragazza, subito dopo, è stata portata nell’ospedale più vicino. I medici del ‘San Salvatore‘ hanno confermato che ha subito violenza.

L’Aquila, violenze nei confronti di una ragazza

Il tutto sarebbe accaduto nei pressi delle scalinate di San Bernardino. Il giovane, dopo essere stato arrestato è stato portato nel commissariato dove è stato messo sotto interrogatorio. Dopo qualche ora è stato rilasciato come indagato. Ci ha tenuto, però, a far sapere agli agenti che la ragazza era assolutamente consenziente.

LEGGI ANCHE >>>Donna fuori di testa, poliziotto costretto a sparare – VIDEO

Dopo di lui sono stati ascoltati anche altri amici della vittima che hanno spiegato la loro versione dei fatti ai poliziotti. Come riportato pocanzi, solamente il loro intervento ha evitato il peggio nei confronti del ragazzo che stava per essere letteralmente linciato dalla folla.