La gonna simbolo di uguaglianza, decisione storica di una scuola

Decisione storica da parte di una scuola di Edimburgo per promuovere l’uguaglianza. Ecco tutti i dettagli.

Scuola Scozia
La scuola di Edimburgo (screenshot video YouTube)

Una decisione storica per promuovere l’uguaglianza è stata presa da una scuola elementare di Edimburgo. Come riportato da TgCom24, l’istituto ha mandato una mail a tutti i genitori per chiedere ai bambini maschi di andare in classe con una gonna per cercare di essere più inclusivi di sempre.

Il provvedimento è valido anche per gli insegnanti. “Vogliamo essere il più inclusivi possibili“, hanno riferito dall’istituto dopo le diverse polemiche anche da parte dei genitori appena saputo la notizia. L’iniziativa, almeno dalle prime informazioni, è partita da un gruppo di alunni.

LEGGI ANCHE <<< Processo Bataclan, l’attentatore senza vergogna: testimonianza inaspettata

La decisione, come detto, non sembra soddisfare pienamente i genitori e anche gli stessi insegnanti e per questo motivo non possiamo escludere un passo indietro da parte della scuola già nelle prossime settimane.

Il precedente in Spagna

Scuola
Scuola (screenshot video YouTube)

Non è la prima scuola che decide di abolire le differenze di genere per quanto riguarda i vestiti. Ad intraprendere questa strada è stata un istituto spagnolo dopo che uno dei suoi alunni è stato espulso per essere arrivato in classe con una gonna.

Una decisione molto dura da parte della scuola non condivisa da compagni ed insegnanti, che il giorno dopo sono arrivati in classe indossando tutti una donna in segno di solidarietà dell’alunno e con il grido “vestiti come vuoi“.

LEGGI ANCHE <<< Francia, lotta alla discriminazione: decisione ufficiale di Strasburgo – FOTO

Si tratta di due vicende sicuramente particolari e che stanno facendo molto discutere sugli stessi social. La scelta fatta dalla scuola di Edimburgo è sicuramente storica visto che in Spagna l’episodio è successo dopo l’espulsione di un alunno. E molto probabilmente anche in altre Nazioni si deciderà di intraprendere questa strada dell’uguaglianza destinata, come successo in passato, a creare polemiche.