Ancora un incidente sul lavoro in Italia, i numeri sono allarmanti

L’ennesimo incidente sul lavoro in Italia conferma un incidente senza fine. E i numeri registrati in questo 2021 sono allarmanti.

Ambulanza Italia
Ambulanza italiana in azione (screenshot video YouTube)

Ancora un incidente sul lavoro in Italia in un 2021 tragico per le morti bianche. L’ennesima tragedia è stata registrata a Roma intorno alle 12 di lunedì 8 novembre 2021. Dalle prime informazioni riportate da Fanpage, un operaio, dipendente di una impresa elettrica, era impegnato su un’impalcatura quando, per motivi da accertare, è precipitato nel vuoto.

Immediata la chiamata ai soccorsi, ma il personale sanitario non ha potuto fare altro che constatare il decesso. E’ stata aperta un’indagine per accertare meglio quanto successo e capire se le regole di sicurezza sono state rispettate.

LEGGI ANCHE <<< Calais, nulla da fare per la balena: vani i tentativi di soccorrerla – FOTO

In attesa dei controlli, l’Italia piange ancora l’ennesima vittima sul lavoro. Emergenza che sembra essere senza fine nonostante un intervento da parte del Governo per cercare di rafforzare i controlli.

I numeri sono allarmanti

Ambulanza
Ambulanza (screenshot video YouTube)

I numeri sugli incidenti sul lavoro sono sicuramente allarmanti. Non abbiamo un report aggiornato da settembre, ma nell’ultimo rapporto dell’Inail (da precisare che i numeri sono cresciuti in modo importante) è stata confermata un’emergenza senza fine.

Nei primi otto mesi del 2021 i decessi sul luogo di lavoro sono stati 772, un dato che in queste ultime settimane è aumentato e quasi sicuramente si aggira intorno ai mille visto che la media da gennaio a fine agosto è di almeno tre vittime al giorno.

LEGGI ANCHE <<< Brescia, picchiato dopo incidente stradale: 32enne in fin di vita

Cifre, come detto, che hanno portato il Governo ad intervenire con un decreto che prevede controlli più rigidi e la sospensione dell’azienda in caso di mancato rispetto delle norme di sicurezza. Ma, ad oggi, questo provvedimento non ha portato i risultati sperati anzi i numeri sembrano anche essere in forte aumento rispetto alla prima parte dell’anno.

Il tema degli incidenti sul lavoro continua a tenere banco e i sindacati da tempo chiedono un intervento più duro da parte dell’esecutivo.