Premier League, club con 14 positivi: altro match rinviato per covid

La Lega ha accettato la richiesta di una società inglese di rinviare la partita in programma giovedì sera a Goodison Park contro l’Everton: è il terzo match non disputato della ventesima giornata.

Newcastle
L’allenatore del Newcastle, Eddie Howe, parla con i calciatori (Getty Images)

Sempre più positivi, sempre più partite rinviate. Ormai sta diventando una costante in Premier League. Nell’ultima settimana c’è stata un’impennata di casi nel campionato inglese. A rivelarlo è stata la Lega stessa che, attraverso un comunicato, ha ufficializzato ben 103 calciatori colpiti dal covid tra il 20 e il 26 dicembre.

Molti allenatori della massima serie si stanno lamentando per le tante partite che si accumulano nel calendario. La 20esima giornata è appena iniziata e ci sono già tre partite che sicuramente non verranno disputate: oltre ad Arsenal-Wolverhampton e Aston Villa-Leeds, anche un altro match è stato ufficialmente rinviato a causa di un focolaio covid.

Premier League, il Newcastle ottiene il rinvio per covid

Tra i club più colpiti dal covid c’è sicuramente il Newcastle. Il numero di contagiati tra le fila della squadra guidata da Eddie Howe è aumentato vertiginosamente. Nell’ultima ondata di tamponi, ben 14 elementi sono risultati positivi. Un numero che rende impossibile lo svolgimento della gara contro l’Everton in programma giovedì prossimo a Goodison Park (ore 20.30).

LEGGI ANCHE: Barcellona, quattro calciatori positivi al covid

La Premier League ha immediatamente accettato la richiesta del Newcastle di non disputare la gara, spiegando in un comunicato che “la Lega è consapevole della delusione dei tifosi per aver preso la decisione di posticipare le partite, comprendendo la loro frustrazione in un momento speciale dell’anno“. Ma nella nota viene ribadito che la priorità sia “la sicurezza dei tifosi stessi“.