Clamoroso attacco dalla Spagna: “Mourinho il Mussolini portoghese”

Il quotidiano spagnolo “La Vanguardia”, ci va giù pesante col tecnico della Roma scivendo che è sempre più in declino, accostandolo al Duce

Il Duce Mourinho
La foto di José Mourinho pubblicata dal giornale La Vanguardia (screenshot notizie.com)

Se a Roma Josè Mourinho, nonstante i pessimi risultati, resti ancora Special, non si può dire lo stesso in Spagna, dove il tecnico portoghese quest’oggi viene letteralmente massacrato dal quotidiano “La Vanguardia“. Il titolo è emblematico: Il Mussolini portoghese. E con tanto di immagine del tecnico romanista che si agita e predica come se fosse nel deserto.

Il giornale catalano, non si risparmia, e parla in questo modo della crisi che sta attraversando l’allenatore della Roma: “Nel grande mondo del calcio, José Mourinho è la figura che ci piace odiare di più. È il cattivo della farsa, quello che fischiano quando sale sul palco – le parole scritte dal giornalista John Carlin nell’ambito della sua rubrica “El Corner Ingles” -. Ovunque vada, finiamo per odiarlo da tifosi e giornalisti, ma mai quanto arbitri, allenatori rivali e i suoi stessi giocatori”. E così via.

José Mourinho non è più tanto Special, ormai è in pieno declino

Mussolini Mourinho
L’immagine del giornale “La Vanguardia” che parla del tecnico della Roma Mourinho (screenshot notizie.com)

Nel giornale si legge ancora: “Al Real Madrid, al Chelsea, al Manchester United, al Tottenham e ora alla Roma, la sua quinta squadra negli ultimi dieci anni, non ha mai perso l’abitudine di incolpare i giocatori per le sconfitte, molte volte con nomi e cognomi“. Un attacco in grande stile e senza alcun timore che uno degli allenatori più titolati al mondo si possa arrabbiare. E se succede, poco importa. D’altronde è proprio lo stile della rubrica.

“È speciale – prosegue l’articolo – e le sue sconfitte si spiegano solo con fattori esterni. Casualmente, le circostanze si sono sempre rivelate sfavorevoli nelle tre squadre che ha guidato negli ultimi sei anni, tutte a secco. Quando lascerà la Roma (mangerà il panettone?) il sollievo dei tifosi sarà superato solo da quello dei giocatori. Un amico giornalista inglese dice che Mourinho gioca al “calcio fascista“. Il Mussolini portoghese ha avuto il suo momento, bisogna ammetterlo. Ha vinto molti titoli. Il brutalismo non è mai piaciuto, ma ai suoi tempi ha funzionato. Nemmeno quello più funziona. Mourinho è scaduto”.