Gioia Tauro, blitz delle Fiamme Gialle: sequestrati chili di cocaina

Gioia Tauro, blitz da parte delle Fiamme Gialle e dei doganieri che hanno posto sotto sequestro più di 3 chili di cocaina. Nel frattempo è stato arrestato anche il conducente del mezzo che trasportava il tutto

Gioia Tauro, sequestrati chili di cocaina
Gioia Tauro, blitz da parte della Guardia di Finanza (screenshot video YouTube)

Ci troviamo a Reggio Calabria, precisamente a Gioia Tauro, dove la guardia di finanza ha sequestrato la bellezza di 3 chili di cocaina purissima (per la precisione 3.128,205 chili). In aiuto delle ‘Fiamme Gialle‘ anche i doganieri che hanno collaborato insieme in questa vicenda.

LEGGI ANCHE >>> Botti illegali, blitz della Guardia di Finanza: sequestro record

Il tutto si è verificato all’interno dell’area portuale della città e grazie soprattutto all’intervento da parte del Comando Provinciale di Reggio Calabria e dall’Ufficio delle Dogane di Gioia Tauro. Secondo quanto riporta il sito ‘Adnkronos‘ pare che sia finito in manette anche il conducente di un autoarticolato che trasportava, appunto, la droga.

Gioia Tauro, sequestrati chili di cocaina nascosti in conteiner

Gioia Tauro, sequestrati chili di cocaina
Gioia Tauro, blitz da parte della Guardia di Finanza (screenshot video YouTube)

Gli stessi militari hanno trovato la cocaina nascosta in tre container carichi di banane, arachidi e pepe. Ovviamente la merce ed il mezzo, utilizzato proprio per il traffico illecito, è stato posto sotto sequestro. A quanto pare la merce sequestrata (e di qualità purissima) doveva essere tagliata dai trafficanti di droga fino a 4 volte prima di essere messa nel mercato illegalmente, facendo incassare alla criminalità ben 1 miliardo di euro.

LEGGI ANCHE >>> Bonus Covid, blitz della Guardia di Finanza: maxi sequestro

Non è la prima volta che si verifica un episodio del genere proprio all’interno dell’area portuale della città. Alla fine di questo articolo si può vedere anche il VIDEO che è stato pubblicato direttamente sui loro canali social dove si vedono gli stessi militari alle prese con il sequestro ed il controllo della sostanza stupefacente: