ESCLUSIVA – Enzo Miccio: “A Capodanno il vero lusso sarà la famiglia”

Il wedding planner più famoso d’Italia racconta le sensazioni ed emozioni in un momento difficile per tutto il comparto: “Alle mie spose dico di avere fiducia, in estate matrimoni assicurati”.

Enzo Miccio
Enzo Miccio alla Milano Fashion Week (Getty Images)

Altro che fiori d’arancio, è tutto rimandato. A causa dell’aumento dei casi covid, causato principalmente dal diffondersi della variante Omicron, nei giorni scorsi il governo ha decretato una rigida stretta sugli eventi a rischio. Oltre allo stop per le discoteche e i locali da ballo fino al 31 gennaio, a farne le spese sono le feste con il rischio di assembramento, matrimoni compresi.

Una decisione che ha avuto delle forti ripercussioni su tutto il settore, come inevitabile che fosse. Per approfondire il discorso, la redazione di Notizie.com ha contattato in esclusiva Enzo Miccio. Il conduttore televisivo, nonché famoso wedding planner, ha spiegato la situazione del comparto e ha lanciato dei messaggi importanti a tutte le coppie che hanno in programma di sposarsi a breve.

Enzo Miccio: “Nel 2022 torneremo a sognare”

Enzo Miccio ospite alla 77esima edizione del Festival di Venezia (Getty Images)

LEGGI ANCHE: Francesco Renga, i motivi della rottura con Ambra

A causa della nuova impennata dei contagi, il governo ha adottato delle contromisure anche per gli eventi privati: quali sono state le principali ripercussioni?

Fino al 31 gennaio tutto quello che avevamo in programma è stato cancellato. Non pensavamo che si arrivasse di nuovo a questo dopo la vaccinazione. Poi noi comunque abbiamo iniziato tardi perché abbiamo ripreso a lavorare a fine giugno, a metà della stagione dei matrimoni, visto che siamo un comparto che lavora in modo stagionale”.

Quale messaggio vuole mandare a chi aveva in programma di sposarsi in questi giorni?

Non ci aspettavamo che ci chiudessero di nuovo e che gli eventi fossero vietati fino al 31 gennaio. L’unica cosa che posso fare è lanciare un messaggio di fiducia e di ottimismo: speriamo che passati questi due o tre mesi invernali, dalla primavera si possa ritornare, come successo lo scorso anno, a riprendere a lavorare e sognare. Non ti nascondo che le spose, chi deve mettere su un evento in questo periodo, all’animo un po’ ferito, preoccupato. Non bisogna mollare, ce l’abbiamo fatto in momenti ben peggiori”.

Il 2022 è alle porte, qual è il modo migliore per festeggiare l’arrivo del nuovo anno?

Una parte del mondo sicuramente sta soffrendo. Poi invece c’è un’altra parte che sta bene e che spero possa festeggiare in serenità con la propria famiglia, sempre con cautela. In questo momento la cosa più bella è potersi godere la famiglia, con poche persone. Queste feste vanno condivise con le persone che abbiamo la fortuna di poter frequentare visto che tra positivi, chi in quarantena, chi non ha possibilità di spostarsi, è veramente difficile tutto ciò”.

LEGGI ANCHE: Alberto di Monaco, aria di crisi con Charlene

Quale sarà il vero lusso di questo Capodanno?

Se io potessi starei con mia madre, con i miei nipoti che non vedo da tanto tempo. Scoprire un po’ il piacere di condividere il tempo, che è la cosa più preziosa che abbiamo, con le persone che amiamo, le persone care. In modo semplice, anche viziandoci un po’, senza però perdere le nostre tradizioni. Non è perché non possiamo fare il mega festone in discoteca non dobbiamo vestirci bene, oppure non possiamo imbandire la nostra tavola con eleganza, oppure non possiamo avere il piacere dei regali. Tutto questo mi piacerebbe mantenerlo, non possiamo dimenticarci che è un momento di festa. Il vero lusso sarà poter star bene in famiglia. Ci saranno tempi migliori per poter partire e andare a fare un viaggio, anche perché è inutile in questo momento prendersi dei rischi. Io aspetterei ancora un attimo, vorrei scoprire il valore vero di festeggiare le feste della tradizione”.

Che anno sarà per tutte le persone che hanno in programma di sposarsi?

Voglio rassicurare tutte le persone che si apprestano ad organizzare il proprio matrimonio sono protetti: innanzitutto non perdono una lira, qualsiasi cosa si programmi viene rinviato così come stiamo facendo dal 2020, nessuno che ha subìto questo problema ha perso soldi. Il secondo messaggio è che, visto che nelle precedenti due stagioni siamo riusciti a lavorare in estate anche se con qualche accortezza. Il nostro comparto ha un peso importante, fattura diversi milioni di euro. In questo periodo siamo stati aiutati, anche se non sempre in modo tempestivo, e siamo riusciti ad andare avanti. Per questo dico di non abbandonare le speranze, di farvi prendere dallo scoramento, affidatevi al vostro professionista che vi aiuta e trovate modo di fare il vostro matrimonio. Se avevate in programma di sposarvi in questo periodo, trovate subito una data a partire da febbraio. Se invece avete in programma di sposarvi in estate, non fatevi prendere dal panico, era successo anche negli anni precedenti ma siamo sempre riusciti a garantire dei matrimoni splendidi. Serve solo sangue freddo e fiducia”.