Italia, il ct Mancini riceve il Tapiro d’Oro: “Se andiamo in Qatar…”

Il ct azzurro rimane fiducioso: “Andremo al Mondiale perché siamo forti e abbiamo perso una partita in tre anni”. Su Scamacca e Zaniolo: “Dipende tutto da loro”. Poi riceve il “premio” da Striscia la Notizia: “Se ci qualifichiamo però ne voglio uno più grosso”.

Roberto Mancini
Roberto Mancini è stato intervistato dalla Gazzetta dello Sport (Getty Images)

L’intervista alla Gazzetta dello Sport e subito dopo il Tapiro d’Oro. Roberto Mancini è sicuro: “Andremo al Mondiale perché siamo forti, siamo stati i migliori nell’ultimo Europeo e abbiamo vinto con merito. Abbiamo perso una volta soltanto in tre anni ed eravamo rimasti in dieci uomini. Tutte le altre gare non abbiamo mai rischiato di rimediare una sconfitta”. Il ct dell’Italia rimane ottimista e lancia pubblicamente, sfruttando le pagine della Gazzetta dello Sport, il suo messaggio di fiducia nonostante il sorteggio pericoloso che potrebbe mettere di fronte – in caso di successo nelle due rispettive semifinali – gli Azzurri al Portogallo di Cristiano Ronaldo.

LEGGI ANCHE QUESTO: Sorpresa ad Atreju: c’è il ct Mancini

Su Scamacca e Zaniolo: “Dipende da loro, possono dare tanto”

Roberto Mancini
Roberto Mancini ha parlato positivamente di Scamacca e Zaniolo: “Dipende tutto da loro e dalla continuità che riusciranno a dimostrare” (Getty Images)

Il ct si è soffermato sui giovani che potrebbero eventualmente essere convocati in Qatar nel 2022. “In questi anni abbiamo avuto Immobile e Belotti come garanzie, poi tanti giovani in crescita e di buone qualità. Scamacca ha tutto per diventare completo, segna in qualsiasi modo. Di piede, da vicino e lontano, di testa, ha fisico e tecnica. Nell’ultimo raduno ci ho parlato un po’, gli ho spiegato che uno con le sue potenzialità può arrivare lontano”. Stesso discorso per Zaniolo: “Dipende tutto da lui e dalla sua continuità. Deve giocate tanto, ha tre mesi da qui ai playoff. Può crescere molto e dare tanto alla Roma e all’Italia”. Cosa succederà in caso di mancata qualificazione ai Mondiali? “Non ci penso, io penso che vinceremo il Mondiale“.

LEGGI ANCHE QUESTO: Mancini: “Io in Inghilterra? Vi dico le cose come stanno”

Alla consegna del Tapiro: “Se andiamo in Qatar ne voglio uno più grosso”

Roberto Mancini Tapiro d'Oro
Roberto Mancini ha ricevuto il Tapiro d’Oro da Staffelli: “Ne voglio uno più grosso se andiamo in Qatar…”

Intanto Mancini è stato raggiunto da Valerio Staffelli, storico inviato di Striscia la Notizia. Gli ha consegnato il Tapiro d’Oro: “Rischiamo di non andare ai Mondiali, è vero”, ha risposto il ct azzurro quando ha ricevuto il “riconoscimento” dalla trasmissione. “Sono preoccupato come il resto degli italiani, però ci sono ancora due partite”. La battuta conclusiva che sia di buon auspicio: “Andremo in Qatar e se succederà allora dovrete portarmi un altro Tapiro, però ancora più grosso”.