Botti illegali, blitz della Guardia di Finanza: sequestro record

La Guardia di Finanza in un blitz ha effettuato un sequestro record di botti illegali in Toscana. Ecco tutti i dettagli dell’operazione.

Guardia di Finana botti illegali
Guardia di Finanza effettua un sequestro record di botti illegali © Ansa

Il Capodanno è ormai alle porte e in Toscana la Guardia di Finanza ha effettuato un blitz per togliere dal mercato botti illegali. L’operazione, come riferito da La Nazione, ha coinvolto due negozi e un magazzino e portato ad un sequestro di merce per un valore complessivo di 300mila euro.

LEGGI ANCHE <<< Bonus Covid, blitz della Guardia di Finanza: maxi sequestro

Secondo le informazioni date dalle Fiamme Gialle, alcuni prodotti presentavano il marchio Ce contraffatto mentre altri erano stati conservati senza rispettare le norme di sicurezza. Il blitz della Guardia di Finanza ha portato anche alla denuncia di una persona per commercio abusivo di materie esplodenti e vendita di materiale con segni mendaci.

Capodanno in arrivo, Guardia di Finanza al lavoro per il sequestro di botti illegali

Guardia di Finanza
Il blitz della Guardia di Finanza contro i botti illegali © Ansa

Capodanno è sempre più vicino e aumentano le operazioni di tutela del commercio legale e sicurezza dei prodotti. Si tratta di controlli che durante il periodo delle festività vengono rafforzati e quasi sempre portano al sequestro di botti illegali.

Nei prossimi giorni, quindi, ci saranno altre operazioni simili a quella fatta in Toscana dove le Fiamme Gialle sono riuscite a togliere dal mercato materiale pirotecnico di dubbia provenienza e, soprattutto, pericoloso per tutti i cittadini.  L’obiettivo è sempre quello di far trascorrere l’ultimo giorno dell’anno in sicurezza e mettere fine a tutte quelle tragedie che, ormai da tempo, caratterizzano la notte dal 31 dicembre e il 1° gennaio.

LEGGI ANCHE <<< Irene Pivetti, blitz della Guardia di Finanza: maxi sequestro

L’attenzione, come detto, resta molto alta e nei prossimi giorni molto probabilmente altro materiale pirotecnico sarà sequestrato dalla Guardia di Finanza. Si tratta di operazioni che vendono condotte quotidianamente dalle Fiamme Gialle, ma in prossimità del Capodanno si rafforzano proprio per togliere dal mercato tutti i botti considerati pericolosi per tutte le persone che decidono di acquistarlo in vista dell’ultima notte dell’anno.