“Narcisisti e palloni gonfiati”: durissimo attacco di De Luca

Vincenzo De Luca non le manda a dire e lancia un attacco che farà discutere: “Non vado più, sono narcisisti e palloni gonfiati”.

De Luca
Vincenzo De Luca (Getty Images)

Si vede poco ultimamente, ma quando interviene non è mai banale e non le manda a dire. Il governatore della Campania Vincenzo De Luca è impegnato nella gestione della pandemia in una regione che ha pagato a caro prezzo i contagi e i decessi legati al Covid. Dopo una prima fase in cui in più occasioni ha detto la sua sul virus e sulle azioni in merito al contenimento, da un po’ di tempo le occasioni per intervenire in tv e radio sono state molto poche. 

Leggi anche: Covid, Robert Kennedy sicuro: “I vaccini uccidono”. Polemiche

I motivi li ha spiegati direttamente lui, con attacchi precisi e netti. “Il mio giudizio è chiaro – ha affermato -, ma sono confortato dalle parole di Papa Francesco. Se anche lui la pensa così vuol dire che c’è un problema chiaro. Io ho la mia idea sulla comunicazione. E non è in linea con ciò che vedo”.

De Luca attacca il mondo della tv e i talk politici: “Malati di protagonismo”

De Luca Vincenzo
Vincenzo De Luca attacca i talk politici (Getty Images)

Intervenuto per la chiusura della nona edizione della Borsa internazionale del Turismo culturale, De Luca ha lanciato strali al mondo della tv e ai talk politici. Dalla Reggia di Caserta ha tuonato contro tante, quasi tutte, le conduzioni attuali. “Non partecipo molto alle interviste – ha detto – perché in 9 casi su 10 u conduttori intervistano loro stessi e non gli ospiti chiamati ad intervenire”.

Leggi anche: ESCLUSIVA Notizie.com – Rusconi: “Nelle scuole non è cambiato nulla. Solo annunci ad effetto”

Poi l’affondo. “Alcuni sono veri e propri pollai televisivi – ha dichiarato De Luca – luoghi in cui è evidente che i conduttori non vogliono far ascoltare l’idea di chi è presente in studio, ma dire la loro e far passare messaggi precisi. I salotti sono palcoscenici di conduttori malati di protagonismo, di narcisismo. Sono palloni gonfiati – attacca De Luca – e devono fare caos, altrimenti non li ascolterebbe nessuno. Del resto – ribadisce il governatore della Campania – se lo dice il Papa c’è poco da aggiungere”.