Lite Bezos-Musk, la Nasa rivede il piano spaziale e rilancia

I due uomini più ricchi al mondo, padroni di due aziende diverse come Amazon e Tesla con in competizione continua e la Nasa è costretta a rivedere i suoi progetti

Assalto alla Luna
La Luna e il sole vista dallo spazio (screenshot notize.com)

L’idea era di tornare sulla Luna dopo l’allunaggio del 1969 e sono anni che la Nasa ci sta lavorando sopra senza tralasciare nessun dettaglio. L’ex presidente Trump, un paio di anni fa, aveva promesso che gli Stati Uniti ci sarebbero tornati nel giro di qualche anno, tanto che la Nasa si stava preparando per il 2023. Ma ogni piano può essere rivisto e se in mezzo alla diatriba ci si mettono i due uomini più ricchi e potenti del mondo, allora tutto può saltare per aria.

LEGGI ANCHE>>Roma, uomo tenta di stuprare donna: salvata da un ex pugile

E così, a causa di una furente discussione tra Bezos, patron di Amazon, e Musk, proprietario di Tesla, per arrivare primi nello spazio e programmare un lancio sulla Luna, la maggiore istituzione spaziale si vede costretta a rivedere tutti i suoi progetti e rinviare l’allunaggio. “Stimiamo che non accadrà nulla prima del 2025 per quanto riguarda Artemis 3, che sarebbe il lander umano sul primo lander dimostrativo di SpaceX“, la parole di Bill Nelson, in questo momento a capo della Nasa.

Musk e Bezos lite continua senza sosta per vincere la sfida sullo spazo

Lite sulla Luna
La foto che ha fatto epoca, Armostrong che atterra sulla Luna (screenshot foto notizie.com)

La Nasa prova a lavorare sul ritorno sulla Luna, ma è costretta a ripensarci per la la lite tra Bezos e Musk. Una discussione che va avanti da mesi, ormai e on intende placarsi. Una vicenda che parte da lontano, prima Marte e poi ora la Luna e comunque sempre lo spazio come principale sede di battaglia. Secondo Musk, Starship sarà il razzo che darà il via alla missione di portare i primi uomini su Marte. Ma non sarà la sola missione “storica” per l’ultima creatura dell’inventore miliardario sudafricano. Prima di viaggiare alla volta del pianeta rosso, Starship si ripagherà ampiamente sgominando la concorrenza nello spazio.

LEGGI ANCHE>>Europa League, terremoto nel girone della Lazio, tutto torna in discussione [VIDEO]

Ed è questa la ragione dei malumori del patron di Amazon Bezos. Ma anche e soprattutto per la tranquilla superiorità che fa vedere Musk, convinto di poter fare l’en plein in orbita: spazio, Luna e Marte. In rigoroso ordine. Ma nello spazio, secondo le previsioni, ci sarà senz’altro posto per almeno un altro sfidante del miliardario di Tesla, pronto a riversare tutti i profitti delle stelle nella costruzione del suo ultimo, magnifico giocattolo che sta sorgendo in riva al Golfo del Messico con il compito di portarlo su Marte.