Giroud lancia la sfida all’Inter: “Vogliamo vincere. Su Ibra…”

Olivier Giroud parla a 360° a ‘La Gazzetta dello Sport’. Il francese si proietta anche sul prossimo derby e sul rapporto con Ibrahimovic.

Olivier Giroud Milan
Olivier Giroud pronto per il derby (screenshot video YouTube)

Olivier Giroud mette nel suo mirino l’Inter. Dopo essere stato vicino in più occasioni ai nerazzurri (quando Conte era in panchina ndr), il francese domenica sera (7 novembre) scenderà in campo con la maglia del Milan nel derby.

LEGGI ANCHE <<< Champions, Milan appeso ad un filo: c’è un’idea che stuzzica Pioli

Nella vita – ha detto l’ex Chelsea a La Gazzetta dello Sportci sono momenti giusti per fare delle scelte e quella del Milan è stata la decisione migliore da prendere […]. Ora abbiamo la possibilità di allungare sull’Inter […]. Affrontiamo sicuramente una squadra molto forte, ma già in passato abbiamo dimostrato di poter competere contro queste squadre e vogliamo vincere […]. Sono certo che se giochiamo come sappiamo arriveranno i tre punti […]“.

Giroud e il rapporto con Zlatan Ibrahimovic

Olivier Giroud
Olivier Giroud, attaccante del Milan (screenshot video YouTube)

Una prima parte di stagione per Giroud condizionata sicuramente da qualche problema fisico ma soprattutto dal rapporto con Zlatan Ibrahimovic. Due personalità forti che potranno aiutare i più giovani nel percorso di crescita.

Con lui ho un rapporto normale – ha detto alla Rosea il francese – parliamo di un giocatore molto disponibile e presente nello spogliatoio […]. Forse da fuori sembra diverso, ma posso assicurare che tiene molto alla squadra ed è importante per noi […]. Inoltre, siamo complementare e per questo motivo spero di poter giocare in futuro di più con Zlatan. Però la scelta finale spetta al mister […]“.

LEGGI ANCHE <<< Insaziabile Immobile: parte la caccia all’ultimo record

Ibra che presto sarà protagonista al cinema con il film dedicato alla sua vita. “Lo so – ha ammesso Giroud – e lo vedrò. Stiamo parlando di una persona molto interessante e sono curioso di conoscere altri particolari […]. Un film su di me? La proposta è arrivata dopo il libro, ma forse è ancora troppo presto. Vedremo se in futuro ci sarà questa possibilità […]“.