Saman, trovati resti umani: chi ha indicato il punto dove scavare

Caso Saman Abbas, nei giorni scorsi sono stati trovati dei resti umani: spunta il nome di chi ha indicato il punto su dove scavare

Caso Saman Abbas, spuntano le parole dello zio
Caso Saman Abbas (Ansa Foto)

Possibile svolta nel caso che riguarda Saman Abbas. Ovvero quello della 18enne scomparsa nel nulla tra il 30 aprile ed il 1 maggio dello scorso anno. La ragazza, di origine pakistana, aveva rifiutato un matrimonio combinato organizzato della famiglia. Avrebbe dovuto sposare un suo cugino connazionale. Ma si è sempre rifiutata, tanto da sfidare la famiglia pubblicando foto con il suo fidanzato.

Da quel giorno indicato in precedenza, in poi, della ragazza non si sa assolutamente nulla. Subito si è pensato ad un omicidio ad opera dei genitori. Solo quella pista è stata seguita dagli inquirenti. Tanto è vero che nelle ultime immagini della telecamera di videosorveglianza del casolare si vede il padre, zio, due cugini ed un altro uomo con una pala.

Saman Abbas, ritrovati resti umani: zio indica il posto dove scavare

Caso Saman Abbas, spuntano le parole dello zio
Caso Saman Abbas (Ansa Foto)

Nei giorni scorsi, dopo l’arresto del papà Shabbar in Pakistan, la notizia del ritrovamento di alcuni resti umani. Non poco distanze dal casolare a Novellara (Reggio Emilia). In tanti si sono chiesti chi possa aver aiutato gli inquirenti a scavare in quel punto preciso. A quanto pare la risposta c’è e porta allo zio della ragazza, Danish Hasnain. Proprio quest’ultimo avrebbe condotto le autorità a scavare, nel punto esatto, dove sarebbe stata sepolta la 18enne.

Per i risultati bisognerà aspettare qualche altro giorno. Forse settimane. Anche se, a quanto pare, non ci sono quasi più dubbi. Solamente l’esame del DNA potrà dare la risposta ufficiale in merito. Ricordiamo che l’uomo, insieme ai cugini della vittima Ikram e Numanulla, si trova nel carcere. Avrebbe accompagnato gli agenti della penitenziaria e indicato ai carabinieri il punto esatto dove scavare.