Autonomia Differenziata, sindaci campani assediano i palazzi della politica. De Luca; “Meloni? Senza soldi non si lavora” – VIDEO –

“Meloni? Senza soldi non si lavora. Stronza, lavori lei”. Così il Governatore della Campania, Vincenzo De Luca,  ha commentato con i giornalisti a Montecitorio le affermazioni  della premier  Meloni che lo invitava a lavorare anzichè fare manifestazioni

“Meloni? Senza soldi non si lavora. Stronza, lavori lei”. Così il Governatore della Campania, Vincenzo De Luca,  ha commentato con i giornalisti a Montecitorio le affermazioni  della premier  Meloni che lo invitava a lavorare anzichè fare manifestazioni.

Vincenzo De Luca
Vincenzo De Luca (Ansa Foto) – notizie.com

L’episodio riportato dalle principali agenzie, è solo uno spaccato della folle giornata, documentata anche dalle telecamere di Notizie.com. Mattinata iniziata con i sindaci del sud Italia che si ritrovano a Piazza Santi Apostoli per dire no all’Autonomia Differenziata in discussione in Parlamento. La manifestazione parte soft, le voci dei primi cittadini si alternano davanti ai microfoni dei giornalisti poi , Vincenzo De Luca, presidente della Regione Campania, seguito da un centinaio di sindaci e altrettanti cronisti,  arriva in corteo sotto il ministero degli affari Affari europei, le Politiche di coesione e il Pnrr, a largo Chigi. Qui gli amministratori sono in attendevano  di essere ricevuti in delegazione nonostante l’assenza del ministro Raffaele Fitto, impegnato in Calabria insieme alla presidente del Consiglio Giorgia Meloni per la firma dell’accordo sul Fondo di sviluppo e coesione. E non sono mancati mancati momenti di tensione.

 

Autonomia Differenziata, sindaci campani assediano i palazzi della politica. De Luca; “Meloni? Senza soldi non si lavora” – VIDEO –

 

“Hanno deciso di fare una Zes unica per tutto il Mezzogiorno, e poi hanno portato tutte le decisioni a Roma. Chi fa questo io lo chiamo imbecille, o no? Qual è la malizia di questi giovanotti? Che l’imprenditore vada a Roma a genuflettersi. Questo è il peggio del clientelismo. Si vergogni Meloni, non io”. A dirlo sempre  il governatore della Campania alla manifestazione dei sindaci campani.

 

“Siamo qui anche per bloccare il racconto infame per il quale al Nord c’è la virtù e al Sud ci sono i miserabili e i cialtroni: questa storia deve finire, siamo a difesa della dignità del Sud. I presenti in questa piazza sono i principali avversari della cialtroneria meridionale dove e quando c’è, i principali nemici di quelli che fanno operazioni clientelari. Noi siamo pronti ad accettare la sfida dell’efficienza amministrativa, della gestione corretta dei bilanci. Siamo contro le porcherie clientelari, ma vogliamo combattere ad armi pari”, ha chiosato poi  De Luca.

Impostazioni privacy