Agricoltori a Sanremo, Bergamini (Lega) a Notizie.com: “Non serve quel palco: noi li ascoltiamo tutti i giorni”

Sanremo, secondo me è uno spettacolo dedicato alla canzone e sarebbe giusto che restasse tale. Non credo sia necessario quel palco per dimostrare le esigenze degli agricoltori di oggi”.

Sono le parole di Davide Bergamini, capogruppo della Lega in Commissione agricoltura alla Camera, sulla possibilità che la protesta dei trattori arrivi fino al palco dell’Ariston in occasione della kermesse musicale più famosa d’Italia, che comincerà questa sera, martedì 6 febbraio.

Agricoltori a Sanremo, Bergamini (Lega) a Notizie.com: "Non è necessario l'Ariston: noi gli stiamo vicino tutti i giorni"
Agricoltori a Sanremo, Bergamini (Lega) a Notizie.com: “Non serve quel palco: noi li ascoltiamo tutti i giorni” (Ansa Foto) – notizie.com

Lo dico perché nel caso del mio partito, la Lega, abbiamo sempre avuto un confronto con gli agricoltori, indipendentemente dal Festival di Sanremo. Salire su quel palco non cambierà nulla, credo che la chiave per trovare soluzioni sia un’interlocuzione continua con le aziende del settore e le associazioni di categoria. Sanremo può certamente aiutate ad arrivare anche a chi non è interessato al comparto agricolo o non si occupa di politica, ma non è la soluzione. La soluzione si trova con una buona politica, una buona gestione e una giusta interlocuzione con tutti gli attori del settore”.

La protesta dei contadini va avanti ed è arrivata alle porte di Roma, dove i trattori di tutta Italia si sono raccolti in punti strategici in accordo con la Questura della Capitale. Mentre i contadini chiedono le dimissioni del ministro dell’Agricoltura Francesco Lollobrigida, anche la maggioranza si divide.

Protesta dei trattori: cosa succede da Lega e FdI

La Lega sostiene la proposta di congelare l’Irpef agricola, con Gian Marco Centinaio, ex ministro dell’Agricoltura e attuale responsabile del Carroccio del Dipartimento agricoltura che dichiara: “Ora dipende dal governo e dal ministro”. 

Bergamini nega che ci sia una divisione in maggioranza: “Quando arrivo in Commissione, il clima con gli alleati è collaborativo. Stiamo lavorando insieme e stiamo cercando di fare bene nel comparto agricolo. È ovvio che ci deve essere un’attenzione da parte di tutti e che i Ministeri dell’Agricoltura e delle Finanze debbano fare la loro parte di competenza. Ma credo che la maggioranza, seppur a volte con visioni diverse – perché ognuno di noi ha una propria storia – come sempre collaborerà in modo costruttivo. Come Lega abbiamo chiesto un’attenzione particolare sui punti legati all’Agricoltura e auspico che ci sia la stessa attenzione anche da parte del ministero”. 

Protesta trattori Roma
Gli agricoltori sono pronti ad invadere Roma – Notizie.com – © Ansa

L’intervista di Notizie.com a Davide Bergamini (Lega)

Onorevole l’Irpef agricola verrà congelata o no?
Abbiamo presentato un emendamento al Milleproroghe. Auspico che si arrivi a questa soluzione e so che si sta lavorando per trovare le risorse. Non abbiamo la bacchetta magica per inventarci risorse. Purtroppo abbiamo ereditato una situazione economico-finanziaria precedente difficile da gestire. Ma indipendentemente dalla proposta di queste settimane, la Lega ha sempre avuto interlocuzioni con gli agricoltori, le associazioni, le imprese agricole che tutti i giorni chiedono un’attenzione particolare per il comparto, messo a dura prova dalla politica europea sbagliata e dai fattori climatici. Interi comparti del settore agricolo sono a rischio, penalizzati da prezzi troppo bassi”.

Davide Bergamini
Davide Bergamini (Lega) (Foto di Ansa Foto) – notizie.com

La Lega è schierata contro l’Europa insieme agli agricoltori. È così?
La nostra posizione è sempre stata molto chiara, di fianco agli agricoltori. Ancora oggi l’Europa si dimostra distante dalle esigenze della nostra agricoltura. Fortunatamente oggi abbiamo visto una retromarcia sui prodotti fitofarmaci, che l’avrebbero penalizzata ancora di più. L’agricoltura è già messa a repentaglio dalla politica europea che ogni volta che intraprende un’azione sembra che lo faccia proprio mirata alle nostro piccole e medie imprese agricole. Da parte nostra ci sarà la massima attenzione e stiamo portando avanti progetti per stare al fianco degli agricoltori, aiutarli e sostenerli. E rimediare gli errori passati”.

Quali sono le iniziative?
Abbiamo, come sa, un emendamento a prima firma Lega sul taglio dell’Irpef, discusso in questi giorni. C’è una proposta di legge di cui io sono il primo firmatario, che riguarda i prezzi giusti per gli agricoltori. In questi anni di politica che li ha penalizzati, siamo arrivati all’assurdo: gli agricoltori percepiscono per ciò che producono, un prezzo al di sotto dei costi di produzione. Questa pdl mira a riservare ai contadini prezzi che tengano conto dei costi di produzione, che negli anni sono aumentati a fronte dei cambiamenti climatici e dei costi energetici. Oggi c’era l’ultimo passaggio in Commissione bilancio: credo che la proposta di legge possa essere portata in Aula già il prossimo mese”.

Impostazioni privacy