Sparo Capodanno, Pozzolo insiste: “Non sono stato io”, arriva la nuova mossa

Sparo Capodanno, Emanuele Pozzolo proclama ancora la sua innocenza: nel frattempo arriva una nuova mossa da patte sua

Nel corso di una intervista rilasciata al quotidiano “La Repubblica“, Emanuele Pozzolo aveva ribadito la sua innocenza in merito al colpo di pistola che si è verificato nella notte tra il 31 dicembre ed il 1 gennaio di quest’anno. Uno sparo che ha ferito, ad una gamba, Luca Campana. In merito a ciò il suo (quasi ex) partito, Fratelli d’Italia, ha deciso di sospenderlo da tutti gli incarichi. Tanto è vero che la premier Giorgia Meloni, nel corso della conferenza stampa di fine anno, ha dichiarato di voler prendere le distanze da questo episodio.

Si dimette da collaboratore del sindaco di Vercelli
Emanuele Pozzolo si proclama ancora innocente (Ansa Foto) Notizie.com

Nel frattempo, però, arriva un’altra nuova mossa da parte dello stesso Pozzolo. Il tutto è accaduto proprio negli ultimi minuti. Direttamente da Vercelli, dopo essere uscito dalla sede del partito (situato in corso Libertà), ha annunciato ai giornalisti presenti di essersi dimesso da collaboratore del sindaco della città piemontese, Andrea Corsaro. Se ne stava parlando già da qualche giorno, ma solamente negli ultimi minuti è arrivata la conferma ufficiale proprio dallo stesso deputato Fdi.

Fdi, arrivano le dimissioni di Pozzolo da collaboratore sindaco Vercelli

Emanuele Pozzolo non è più il collaboratore del primo cittadino di Vercelli. Come annunciato in precedenza lo ha ribadito stesso lui, ai giornalisti, dopo essere uscito dalla sede di Fratelli d’Italia. Queste sono state alcune delle sue brevi dichiarazioni: “Fin dal primo giorno ho detto che avrei parlato davanti ai magistrati: su di me un’eco mediatica sproporzionata“.

Si dimette da collaboratore del sindaco di Vercelli
Emanuele Pozzolo si proclama ancora innocente (Ansa Foto) Notizie.com

Non è stata affatto l’unica dimissione di questa giornata. Oltre a Pozzolo, infatti, si è messo da parte anche il coordinatore cittadino di FdI Alberto Cortopassi. Proprio con quest’ultimo il parlamentare, sospeso nella giornata di ieri dal gruppo alla Camera, ha avuto un colloquio che è durato meno di un’ora.

In conclusione, alle domande insistenti dei giornalisti, ha ribadito ancora una volta la propria posizione in merito a quanto accaduto quella seda a Rosazza: “Non ho mai detto una parola su chi ha sparato quella sera. Non sono stato io a sparare“.

Impostazioni privacy