Ischia, frane e pericolo alluvioni: la clamorosa decisione delle famiglie

Situazione ancora grave a Casamicciola: eppure, nonostante ulteriori frane e i pericoli legati al maltempo, le famiglie prendono una decisione inaspettata

Resta alta l’allerta a Casamicciola per le condizioni climatiche e per gli eventi che stanno colpendo, proprio in queste ore, la zona, già oggetto dell’alluvione che ha sconvolto l’intera nazione. Intorno alle 10 di oggi  si è verificato uno smottamento lungo la strada che conduce alla spiaggia dei Maronti, nel comune di Barano d’Ischia. Il movimento franoso consiste di diversi metri cubi di terriccio e massi. Una situazione che ha portato le autorità a bloccare, per precauzione, il transito lungo la strada.

Le persone sfollate a Casamicciola – Ansa –

Sono ancora in corso le verifiche sulla staticità dell’intero costone su cui non insistono abitazioni. Nelle prossime ore si saprà se e quando la strada potrà essere riaperta e consentire perciò agli abitanti della zona dei Maronti di poter circolare liberamente da e per le loro abitazioni. Nel frattempo il direttore della protezione civile campana Italo GIulivo ha prorogato fino alle 16 di domenica l’allerta meteo: misura adottata dalle 16 di ieri  per Ischia e altre zone della fascia costiera partenopea.

Sono di “entità moderata” le piogge previste per le prossime 24 ore a Ischia. Lo sottolinea Italo Giulivo, direttore della protezione civile campana, rispondendo a un giornalista dopo la proroga dell’allerta meteo fino alle 16 di domani. La stima varia tra i 20 e i 60 millimetri di pioggia, ma “l’impatto su un territorio già molto provato può variare fortemente a seconda della concentrazione della precipitazione. Un conto sono piogge diffuse nell’arco di più ore, un conto quelle che concentrano la loro forza in un lasso di tempo limitato”.

La decisione delle famiglie di Casamicciola

Il disastro a Casamicciola – Ansa –

Ma nonostante l’oggettiva situazione di difficoltà e i pericoli che, purtroppo, non cessano per gli abitanti della zona, alcune famiglie di Casamicciola hanno deciso di non lasciare le loro abitazioni: sono ben 54 infatti le famiglie residenti nella ‘zona rossa’ di Casamicciola che non si sono allontanate dalle proprie case: lo ha reso noto il commissario Giovanni Legnini. Nei loro confronti le forze dell’ordine stanno svolgendo “opera di convincimento e persuasione”, con la notifica dell’ordinanza di evacuazione emessa ieri. Al momento sono 341 le persone sistemate in hotel, comprese quelle sfollate subito dopo la frana; una novantina hanno notificato di aver trovato autonoma sistemazione, e molte altre – rispetto alle oltre mille potenzialmente interessate – si sono mosse da sole verso famiglie e amici.