In Germania perdono la gara e la testa: reazioni durissime e liti in tv

Schweinsteiger accusa duramente due titolari della squadra tedesca. Thomas Muller se la prende con una giornalista

L’inaspettata sconfitta contro il Giappone (2-1 nella gara d’esordio ai Mondiali in Qatar) agita l’intera Germania, che rivive lo spettro di una possibile eliminazione al primo turno, come quattro anni fa. Durissime le critiche che la stampa tedesca ha dedicato alla squadra, che alla vigilia della gara era stata invece ampiamente elogiata per le battaglie sociali che aveva deciso di portare avanti, con il supporto della federazione.

Bastian Schweinsteiger attacca due giocatori, Muller sbotta in tv – Youtube –

Il ko contro il Giappone ha portato a polemiche e a dibattiti. E mentre i quotidiani parlano ampiamente di debacle, nelle tv nazionali divampano le discussioni. Protagonisti gli ex calciatori (in veste di opinionisti) e i componenti della rosa di Flick. Bastian Schweinsteiger accusa in modo diretto due calciatori, rei di aver causato la sconfitta della compagine tedesca. Thomas Muller, attaccante che non è riuscito a lasciare il segno contro il Giappone, è stato invece protagonista di un’accesa discussione con una cronista.

Ma andiamo per ordine. Bastian Schweinsteiger commenta i Mondiali per la tv nazionale tedesca e al termine della gara contro il Giappone, ha alzato il dito contro due titolari: Sule e Goretzka: “Niklas Sule è un difensore. E se qualcuno ti si avvicina nell’uno contro uno, allora non lo lasci correre dentro, ma chiudi la corsia interna e lo lasci correre verso l’esterno. Gli ha dato la possibilità di entrare in area e chiudere la giocata. Goretzka poi non ci arriva e addirittura si ferma”. Schweinsteiger critica Sule anche per il secondo gol subito. “Schlotterbeck e Rüdiger volevano applicare la regola del fuorigioco e hanno fatto bene. Il terzino, lontano dalla palla deve sempre vedere esattamente cosa stanno facendo i due difensori centrali. Sule non ha visto i movimenti dei compagni e commette un errore che un terzino non deve mai fare”.

Kimmich si dispera al termine della gara con il Giappone (LaPresse)

Pochi minuti dopo è il turno di Thomas Muller. L’attaccante tedesco è un fiume in piena e quando una giornalista gli chiede conto della sconfitta, accusando la squadra di non essere riuscita a dominare per 90 minuti, sbotta: “Non so che partita avete vistoha dichiarato Mullerma credo che per 75 minuti eravamo in dominio, poi è chiaro che non siamo stati in grado di controllarla e abbiamo preso due gol, ma abbiamo giocato una buona partita, intensa e non abbiamo lasciato nulla al caso”. La cronista ha provato a ribattere, ma Muller è stato categorico: “Quello che devi dire è che siamo stati poco incisivi, sia dietro che davanti, ma la squadra ha giocato una buona gara e onestamente sono ancora sotto shock”.