Tennis, i dolori atroci di Nadal: “Sono zoppo senza antidolorifici…”

Lo spagnolo ha rivelato di soffrire tantissimo a causa dei problemi al piede: “Non voglio fare la vittima, ma un giorno la mia testa dirà basta. Anche per la mia vita…”.

Il dolore al piede non gli dà tregua. Rafael Nadal, eliminato agli ottavi di finale degli Internazionali d’Italia dal canadese Shapovalov, ha parlato delle sue condizioni fisiche, di come sia costretto a stringere i denti ogni match per portare alla conclusione le partite.

Rafael Nadal
Rafael Nadal, eliminato a Roma dal canadese Shapovalov, ha preoccupato i suoi fan parlando delle sue condizioni. “Non voglio fare la vittima, ma un giorno la mia testa dirà basta” (Ansa Foto)

Il suo commento è stato eloquente: “Non sono infortunato”, ha detto specificando sulle sue condizioni fisiche. “Purtroppo sono un giocatore che vive con un infortunio costante… Vivo giorno per giorno. A volte è veramente difficile accettarlo. Per l’ennesima volta ho avuto molto dolore al piede, ma c’è ancora tempo per il Roland Garros. Vi assicuro che può essere frustrante non riuscire a giocare nel modo corretto. Un giorno la mia testa dirà basta, il dolore mi toglie la felicità. Parlo per il tennis, ma anche per la mia vita”. La spiegazione è entrata nel dettaglio: “Da metà del secondo set non è stato più possibile giocare”, ha confidato il maiorchino.

Nadal: “Non faccio la vittima, ma faccio fatica ad allenarmi”

Rafael Nadal
Nadal ha spiegato che senza antidolorifici non riesce più ad allenarsi (Ansa Foto)

Parole che hanno preoccupato i suoi fan: “Cosa si può fare? Non so se sia meglio riposare o allenarsi. Devo accettarlo e combattere. Il dolore non viene da nessun movimento, ma è sempre lì. Mi piacerebbe parlare di tennis, di qualcos’altro, purtroppo è così. Continuerò a sognare nuovi trionfi pensando a stretto giro, il mio obiettivo è tra una settimana, tra un paio di giorni…”. Il tennista spagnolo ha rincarato la dose: “Se non prendo un antinfiammatorio, sono zoppo. Continuerò così fino a quando riuscirò a sopportare il dolore. Non ho intenzione di fare la vittima, ma vivo con tanti antinfiammatori. Altrimenti non posso allenarmi“.