Roma, nasce la “Scuola Media Rosa Parks”: le parole della preside

Le lezioni dell’attivista per i diritti degli afroamericani, Rosa Parks, sono destinate a rimanere nel tempo. Anche una scuola di Roma decide di omaggiarla.

Rosa Parks
ANSA/INTERNET/WIKIPEDIA

La lotta per i diritti degli afroamericani è un tema ancora caldo negli Stati Uniti. Seppure, a livello superficiale, un occhio esterno potrebbe pensare che la situazione degli afroamericani negli Usa sia di totale equalità rispetto ai caucasici, casi come quello di Breonna Taylor e George Floyd ci ricordano che vanno fatti ancora molti passi in avanti per arrivare ad uno stato che garantisca uguali diritti per tutti. Ebbene, una delle paladine nella lotta per i diritti degli afroamericani negli Stati Uniti è Rosa Parks. Il suo gesto di ribellione? Nel 1955, Parks si rifiutò di cedere il suo posto su un autobus a un uomo bianco. Il suo atto di coraggio l’ha elevata a paladina dei diritti civili degli afroamericani, e una scuola di Roma ha deciso di omaggiarla cambiando il proprio nome in “Scuola Media Rosa Parks”. Scopriamo i motivi di questa scelta.

Le parole della preside dell’Istituto

Il nome Rosa Parks lo hanno scelto i ragazzi, volevano che la scuola fosse intitolata a una donna e, dopo un consulto, il nome più votato dagli alunni è stato quello dell’attivista afroamericana”. Queste le parole di Rosanna Labalestra, preside dell’Istituto Comprensivo Simonetta Salacone di Roma. L’Istituto ha, al suo interno, la scuola Secondaria di Primo Grado Francesco Baracca. Si è deciso di optare per un cambio di nome, e i ragazzi hanno dunque decretato che la scuola Secondaria si dovesse chiamare “Scuola Media Rosa Parks”. Questo è quanto spiegato dalla preside dell’Istituto all’Agi.

Rosa Parks
EPA/PAUL SANCYA

La preside racconta i motivi per cui la scelta dei ragazzi è stata accolta molto positivamente da parte dei dirigenti dell’Istituto. Volevamo riprogettare la nostra scuola media, perché il contesto nel quale ci troviamo è estremamente complicato: siamo a pochi minuti da via della Primavera a Centocelle, siamo vicini al campo nomadi di via dei Gordiani e per questo la scuola stava perdendo iscritti.

La “Scuola Media Rosa Parks” è la prima scuola in Italia ad essere intitolata in onore dell’attivista afroamericana. La preside ha spiegato nel dettaglio gli obiettivi posti per l’Istituto, nonché il processo di selezione del nuovo nome della scuola media. “Abbiamo fatto comunità. La scelta è stata: tentare di fare una scuola su misura per loro (gli studenti, n.d.r.). Abbiamo dunque riformulato un progetto con sport e altre attività di integrazione, ma c’era da trovare il nome alla scuola che inizialmente si chiamava Francesco Baracca, un aviatore. Noi rispettiamo questa figura – spiega Labalestra – ma accogliamo alunni da tutto il mondo e ci sembrava più azzeccato un nome diverso. Abbiamo proposto una serie di nomi e i ragazzi hanno scelto Rosa Parks.