Milan, Donnarumma vuota il sacco: “Addio? Non è stata colpa mia”

Milan, l’ex portiere Gianluigi Donnarumma ha vuotato il sacco ed ha rivelato alla ‘Gazzetta dello Sport’ i motivi reali del suo addio al club rossonero

Donnarumma svela il motivo reale del suo addio al Milan
Gianluigi Donnarumma (Getty Images)

Fino a questo momento della sua prima stagione in Francia, con la maglia del Paris Saint Germain, non è assolutamente come se lo immaginava. Solamente 15 le presenze (tra Champions League, Ligue 1 e Coppa di Francia) per Gianluigi Donnarumma. C’è rivalità con l’altro estremo difensore del team parigino, Keylor Navas che non ha assolutamente intenzione di lasciare il posto da titolare così facilmente e prova a mettere in difficoltà il tecnico Mauricio Pochettino che ha solamente l’imbarazzo della scelta su chi schierare in campo. Anche se ci ha tenuto a ribadire che non ci sono scintille con il costaricense.

LEGGI ANCHE >>>Rai, clamorosa gaffe di Rimedio su Donnarumma: bufera social – VIDEO

Rivalità a parte, però, il portiere della Nazionale ha voluto rilasciare delle importanti dichiarazioni ai microfoni della ‘Gazzetta dello Sport’ dove è ritornato a parlare di quello che è successo poco prima che lasciasse il ‘Diavolo‘ per provare la sua prima esperienza all’estero. Colpa del classe ’99 per il suo addio? Accuse che lo stesso calciatore respinge al mittente. Dopo mesi di silenzio ha voluto nuovamente parlare di questa situazione ed ha spiazzato tutti.

Donnarumma rivela: “Addio al Milan? Non è stata colpa mia

Donnarumma svela il motivo reale del suo addio al Milan
Gianluigi Donnarumma (Getty Images)

Danno la colpa a me, ma nessuno sa cosa è successo realmente. L’ultima telefonata che ho ricevuto dal Milan era per dirmi che avevano preso un altro portiere. Per questo è finita così“. Poco prima della scadenza del suo contratto con la società si è lavorato per cercare di trovare un accordo che non è stato mai trovato.

LEGGI ANCHE >>>Donnarumma Psg, tensione alta: “Questo mi fa male”

Sabato pomeriggio si è disputato il derby: una soddisfazione enorme per lo stesso atleta che non ha mai smesso di tifare per i rossoneri: “Ringrazio quello che il club ha fatto per me. Quando posso seguo le partite come tifoso e sono contento per la partita vinta in campionato contro l’Inter“.

Impostazioni privacy