Raiola boom: “De Ligt pronto per nuovo step”. Ma la Juve non si dispera

Il potente agente di giocatori esce allo scoperto e fa capire che il futuro del difensore olandese non è così sicuro in bianconero

De Ligt in azione contro Barrow
Matthijs De Ligt contro Musa Barrow (Getty Images)

Quelle cose che arrivano all’improvviso e che ti lasciano di stucco. Non tanto per la notizia o la frase in sé, quanto per la facilità e la superficialità con la quale viene detta. Ma il potente agente Mino Raiola è così e di quello che può comportare una frase, anche e soprattutto nei confronti di un grande giocatore che fa parte di una grande squadra, in questo caso quotata in borsa, a lui interessa fino a un certo punto. E invece dovrebbe importargli e dovrebbe essere più cauto quando dice determinate cose. A maggior ragione durante la stagione e con una situazione in piena evoluzione. Quella della Juve da un punto di vista giuridico legato al caso plusvalenze, ma anche per lui che in quel ciclone, in qualche modo c’è.

LEGGI ANCHE>>Serie A, pari tra Fiorentina e Sassuolo. Ancora Scamacca protagonista

De Ligt? Il ragazzo è pronto per un nuovo step e lo pensa anche lui“, le parole pronunciate da Raiola all’importante quotidiano olandese “NRC“. Frasi che vogliono dire tutto e niente. Può essere l’avvertimento per prepararsi ad un nuovo trasferimento o anche cominciare a pensare di aumentare l’ingaggio che è già piuttosto alto, visto che il difensore prende 8 milioni di euro netti a stagione. Ma cosa più importante è che il calciatore non ha il contratto in scadenza anzi, la durata è ancora piuttosto lunga, visto che arriva a giugno del 2024. Ancora tre anni, insomma.

La Juve è attenta, ma allo stesso tempo non si dispera

Mino Raiola
Mino Raiola (screenshot video YouTube)

In questo periodo De Ligt sta attraversando un buon momento di forma, soprattutto per la prestazione importante col Bologna e in Champions. La Juve su di lui ha investito 85 milioni di euro nel 2019, prelevandolo dall’Ajax e vincendo un’asta milionaria col Real Madrid e Barcellona, club che all’epoca erano interessati a prendere il centrale olandese.

Dal canto suo la società bianconera non sembra disperarsi più di tanto dalle parole del procuratore che, quando dice determinate cose non lo fa mai a vanvera, ma è altrettanto vero che il contratto di De Ligt scade nel 2024 e se qualcuno lo vuole dovrebbe pagare una cifra vicina ai 100 milioni di euro. Questa, da quello che proviene da Torino, sarebbe la richiesta per il cartellino del difensore.