Ballando, Morgan perde e attacca i giudici: “Siete da licenziare”

Nella finale del talent show, il cantante si è scagliato contro i giudici che hanno assegnato la vittoria ad Arisa: “Siete da licenziare”

Morgan attacca i giudici di Ballando con le stelle – GettyImages –

Nelle ultime settimane ha catalizzato l’attenzione del pubblico con le sue performance e i suoi commenti. Morgan è stato uno dei protagonisti assoluti di Ballando con le Stelle. L’ex leader dei Bluvertigo ha commosso il pubblico del talent show condotto da Milly Carlucci parlando del suicidio del padre e di come la musica lo abbia aiutato in un momento molto negativo della sua vita. “Senza l’aiuto della musica non sarei riuscito a superare quei momenti. E’ stata fondamentale”.

LEGGI ANCHE: Morgan balla con la figlia e commuove il pubblico

Sabato scorso, durante la semifinale, è stato oggetto di una bellissima sorpresa organizzata da Milly Carlucci. Morgan (che aveva ammesso di non avere rapporti da più di due anni con la figlia più piccola di 7 anni) ha ballato un valzer con la piccola Lara, che lo ha raggiunto sul palco tra gli applausi del pubblico. Un immagine che ha provocato emozione e commozione. Nell’ultima e attesissima puntata di Ballando con le Stelle, Morgan è stato protagonista di una pesante polemica con i giudici Mariotto e Selvaggia Lucarelli, che hanno assegnato la vittoria finale ad Arisa, relegando il cantante al terzo posto. Morgan se l’è presa tantissimo ed è stato bloccato da Milly Carlucci, che ha spento su nascere le sue polemiche. La finale è iniziata con le quattro coppie in gara (Sabrina Salerno e Samuel Peron, Morgan e Alessandra Tripoli, Bianca Gascoigne e Simone Di Pasquale e Arisa e Vito Coppola), pronte a sfidarsi sul palco.

LEGGI ANCHE: Morgan-Lucarelli, clamorosa svolta: arriva la denuncia!

A Morgan sono arrivati i voti di Ivan Zazzaroni e Carolyn Smith: gli altri hanno votato Arisa. “Se le votazioni non fossero ancora aperte direi quello che penso di Mariotto e Selvaggia. Spero che la prossima edizione voi non ci siate, due giudici come voi andrebbero licenziati, dovete smettere di rubare lo stipendio siete anti-artistici”, ha detto il cantante, che poi è tornato al suo posto facendo un gesto inequivocabile: il pollice in giù rivolto alla giuria.