Ballando con le stelle, paura per Iannone: la reazione di Milly Carlucci

“Se non migliora sarà trasportato in ospedale”: le parole di Paolo Belli preoccupano Milly Carlucci e si attendono novità sul problema di Iannone.

iannone ballando con le stelle
Andrea Iannone, ora concorrente di Ballando con le stelle (Getty Images)

Paura a Ballando con le stelle: Andrea Iannone, poco prima dell’esibizione, è stato portato in una stanza dove a visitarlo c’era un medico. Milly Carlucci e gli autori non hanno chiarito il problema del concorrente, ma le parole di Paolo Belli non hanno tranquillizzato la conduttrice.

Leggi anche: GfVip, Soleil e Belli lanciano la bomba: “Dietro al teatrino c’è lui”

L’ex fidanzato di Belen Rodriguez a inizio serata stava per affrontare la prova a sorpresa, ma pare che abbia avuto un malore. Immediatamente avvertito il personale medico, sono partiti i controlli per lo sportivo. Milly Carlucci dopo alcuni istanti di panico ha chiesto spiegazioni a Paolo Belli, che si è collegato davanti alla stanza ma non ha chiarito la vicenda per motivi di privacy.

Iannone si sente male a Ballando con le Stelle: cosa è accaduto

iannone
Attimi di paura per Andrea Iannone, ora lo sportivo sta meglio (Getty Images)

Paolo Belli ha riferito che il concorrente voleva ballare ma che per i medici non avrebbe potuto affrontare la prova. La Carlucci ha chiesto maggiori spiegazioni, che però non sono arrivate per tutelare la privacy di Iannone. “Non ci avete per niente tranquillizzato” ha dichiarato la conduttrice, intimorita da una frase di Paolo Belli tutt’altro he rassicurante. “Vorrebbe partecipare ma se non dovesse star bene sarà trasportato in ospedale”, ha dichiarato Paolo Belli.

Leggi anche: Amici, grande sorpresa di Maria De Filippi: c’è un gradito ritorno – VIDEO

Poi la trasmissione è proseguita fino ad un nuovo aggiornamento, giunto dopo circa 10 minuti. “Andrea Iannone sembra essersi ripreso”, ha riferito Paolo Belli provando a tranquillizzare gli spettatori e i presenti in sala. Non sono però ancora chiari il motivi che hanno spinto il personale medico a fermare lo sportivo, che fortunatamente sta meglio.