Massimo Bottura miglior ristorante al mondo | Ecco quanto costa mangiare da lui

Quanto costa mangiare nel ristorante di Massimo Bottura? Svelate le cifre, menu e tutto quello che serve sapere in merito

Massimo Bottura – Photo by Dave Kotinsky/Getty Images For God’s Love We Deliver)

Massimo Bottura è uno dei cuochi italiani più apprezzati nel nostro paese. Nativo di Modena, 59 anni, da sempre ha avuto la passione per i fornelli fino a farlo diventare un vero e proprio lavoro. Un dono di natura. Dopo anni di sacrifici ha aperto il suo ristorante ‘Osteria Francescana‘.

Tanto è vero che, qualche anno fa, è stato eletto per ben due volte come migliore “ristorante al mondo”. Davvero una etichetta niente male per lui e per tutti coloro che lavorano all’interno. Aperto nel 1995, nel centro di Modena, ora ha ben 3 stelle Michelin.

In tanti lo hanno apprezzato anche su ‘Hell’s Kitchen Italia‘ per essere stato ospite del programma condotto da un altro suo collega ed amico, Carlo Cracco. Tornando al suo locale, però, in molti si sono chiesti una cosa. Non se si mangiasse bene (anche perché la maggior parte di quelli che sono andati hanno lasciato recensioni ottime), ma quanto si paga? Il menu da cosa è composto? In questo articolo vi sveliamo tutto quello che serve sapere.

Quando costa mangiare nel ristorante di Bottura?

Prima di tutto c’è da fare una precisazione (come lo si può notare anche sul sito ufficiale). Ci sono due tipi di menu: ‘degustazione’ e ‘à la carte‘ (quest’ultimo leggermente inferiore per quanto riguarda i numeri di porzioni).

Menu Degustazione With a little help from my friends290 euro a persona. Cosa comprende? Si va dal primo fino ad arrivare al dolce: Volevo essere Fritto, Il Wafer si Veste D’oro, Minestra di Pane, La Cipolla Fondente, Sfoglia di Parmigiano,, Insalata di Spaghetti al Caviale , Verdure, pasta di seppia, caviale, miso di spaghetti, Le Capesante Ripiene di Mortadella, Ravioli di capesante e mortadella, chowder di finocchio, mela marinata, Controfiletto del San Domenico ,Melanzana, glassa fumée e salsa alle erbe, Savarin di Riso, Chawanmushi di Parmigiano, lingua, spugnole, taccole, asparagi e fondo di funghi
Faraona alla Creta & Risotto alla Bergese.

Faraona ripiena di pane e frattaglie con fondo bruno filtrato infuso con riso tostato, Germano Ripieno di Anguilla
Anguilla, pelle croccante, spinaci, rafano, marasche e aceto balsamico Villa Manodori, Budino di Cipolla, Crème caramel di foie gras e lapsang souchong, cipolle caramellate, chantilly di zenzero, meringa, Zuppa fredda di Carbonara, Crema inglese al pepe, guanciale, banana, gelato di pecorino, caviale, Tortelli di Zucca, Patata dolce al forno a legna, mostarda, limone, vaniglia, burro, profumo di caffè, Riso Oro e Zafferano, Cannolo –
Babà e Camouflage.

<> at BMCC Tribeca PAC on April 22, 2017 in New York City.

LEGGI ANCHE >>> Prezzi e menù di una cena da Cannavacciuolo: i segreti di Villa Crespi

Ci si può aggiungere il vino. Come antipasti abbiamo: Un’anguilla risale il fiume Po (80 euro), Cinque stagionature del Parmigiano Reggiano in diverse consistenze e temperature (80 euro), Croccantino di foie gras in crosta di mandorle di Noto e nocciole del Piemonte con Aceto Balsamico Tradizionale di Modena Villa Manodori (90 euro), Culatello di Zibello Antiche Razze 42 mesi di stagionatura accompagnato da mostrada di mele Campanine (80 euro). 

LEGGI ANCHE >>> Cannavacciulo svela il segreto della pasta alle vongole: social scatenati

Come primi: Tortellini del dito mignolo in brodo di cappone (80 euro), Tortellini in crema di Parmigiano Reggiano (80 euro), Tagliatelle al ragù (80 euro) e Ravioli di porri, tartufo nero pregiato e foie gras (90 euro). Come secondi: Astice in doppia salsa spumosa, acida e dolce (110 euro), This little piggy went to the market (110 euro)  e un’interpretazione del filetto alla Rossini con foie gras e caviale (150 euro). Fino ad arrivare al dessert: Zuppa Inglese (60 euro), In and out of Style (60 euro), Non è una Tatin, non è una Sacher e à ghe anche L’ amareina (60 euro), Oops! Mi è caduta la crostata al limone (60 euro).