Il Governo convoca Dazn, l’azienda pronta a collaborare: Passo indietro?

l ministero dello Sviluppo economico vuole chiarezza da parte dei vertici dell’azienda che ha i diritti del calcio, loro accolgono l’invito e sono pronti a collaborare.

Dazn, stop alla doppia utenza
Dazn (screenshot video YouTube)

Il Governo è molto attento su diversi argomenti, in particolar modo a quanto succede attorno al calcio e dagli ultimi movimenti che ci sono stati nelle ultime ventiquattrore da parte di Dazn che ha annunciato di eliminare la doppia utenza. Una scelta che ha sollevato un bel polverone da parte degli utenti. E così, per la piattaforma è arrivata la convocazione da parte del ministro dello Sviluppo Giancarlo Giorgetti.

LEGGI ANCHE>>Roma, uomo tenta di stuprare donna: salvata da un ex pugile

Il numero due della Lega ha chiamato al Mise “i vertici di Dazn per fare chiarezza, a tutela dei consumatori, anche sulle ultime decisioni dell’azienda che detiene i diritti tv del calcio di serie A. Giorgetti, insieme con la sottosegretaria Anna Ascani che ha la delega sulla materia – si legge in una nota -, ha invitato i rappresentanti Dazn martedì 16 novembre alle ore 15“.

L’azienda ha rotto il silenzio e ora si dice “disponibile a collaborare e pronta al confronto”

Diletta Leotta
Diletta Leotta, conduttrice di Dazn (screenshot foto Instagram)

L’azienda, che per tutta la giornata di ieri è rimasta rigorosamente in silenzio (pare che i dirigenti abbiano severamente proibito ai dipendenti di rilasciare qualsiasi tipo di commento), oggi, appena diventato pubblico l’invito del ministro Giorgetti, all’improvviso ha ritrovato la parola. E in fretta e furia ha diramato una nota ufficiale alle agenzie.

LEGGI ANCHE>>ESCLUSIVA; Massimo Resti (Meyer): La vaccinazione nei bambini ha due vantaggi;

Tono aperto e conciliante : “Come di consueto siamo disponibili alla collaborazione e al confronto con le autorità e le istituzioni: a questo riguardo, abbiamo prontamente accolto l’invito da parte del ministro dello Sviluppo Economico, Giancarlo Giorgetti, e del sottosegretario Anna Ascani, ad un confronto da svolgersi all’inizio della prossima settimana”, la nota ufficiale dell’azienda all’Ansa. Che sia il preludio di una specie di passo indietro lo vedremo la prossima settimana, nel frattempo la tendenza sui social “Daznout” non si ferma. Anzi avanza come un’onda, con tanti screenshot di disdette da parte degli utenti.