Gli All Blacks devastano l’Olimpico, furia di Lazio e Salernitana

La partita di rugby Italia-Nuova Zelanda rovina il terreno dell’Olimpico e domani Lazio e Salernitana saranno in campo. I due club sono furibondi

Caos Olimpico
Il terreno dell’Olimpico durante la partita di rugby Italia-Nuova Zelanda (screenshot notizie.com)

Clamoroso fattaccio nello stadio della capitale. Italia e Nuova Zelanda si sono affrontante all’Olimpico, con gli All Blacks che hanno vinto per 47 a 9 e umiliato per l’ennesima volta gli azzurri, ma il problema non è il risultato, bensì le disastrose condizioni del terreno di gioco. Che i giocatori di rugby siano fisicamente più pesanti del calciatori è noto, il problema è come si sviluppa la partita, con continue mischie, placcaggi e scivolate sull’erba. Tutte cose che, naturalmente, rovinano il manto erboso del terreno di gioco. E fin qui, si dirà, ma quale sarebbe il problema?

LEGGI ANCHE>>Aeroporto Palma di Maiorca, atterraggio ;emergenza: svelato il motivo

La questione è che domani alle 18, Lazio e Salernitana si affronteranno per la partita di campionato valevole per la serie A e non c’è abbastanza tempo per rimettere le cose e soprattutto il terreno a posto. I due club hanno protestato prima della partita, ma anche dopo. Un funzionario della Lega calcio, ma pare anche della società biancoceleste, hanno visionato l’erba e il terreno di gioco subito dopo l’evento e le loro facce erano tutt’altro che soddisfatte.

Anche il tecnico della Lazio Sarri non ci sta, corsa contro il tempo per mettere le toppe

Caos Olimpico
Un mischia durante la gara di rugby Italia-Nuova Zelanda (screenshot notizie.com)

Chi non l’ha presa bene è il tecnico della Lazio Maurizio Sarri che, durante il ritiro di quest’oggi a Formello, e proprio durante la partita tra Italia e Nuova Zelanda, si lamentava di quanto stava avvenendo e non riusciva a credere che si potesse giocare una partita di rugby a poche ore dalla gara di campionato. Una cosa che non riesce proprio a concepire. Già qualche settimana fa, l’allenatore della Lazio si era lamentato delle pessime condizioni del terreno dell’Olimpico.

LEGGI ANCHE>>Fedez, i bambini lo scambiano per Sangiovanni: la reazione è inaspettata

Dopo di lui anche Mourinho ha protestato per le condizioni dell’erba dello stadio Olimpico, ma la Sport e Salute, che gestisce gli impianti del Foro Italico, al portoghese non ha detto nulla. L’esatto opposto di quanto accaduto a Sarri, con tanto di comunicato in replica dopo quello della Lega sulla polemica dei calendari. Lazio e Salernitana scenderanno in campo, ma le condizioni del terreno di gioco, nonostante il lavoro dei giardinieri, non saranno ideali. E c’è da scommetterci, Maurizio Sarri a fine partita dirà la sua. Bisognerà vedere se sarà soddisfatto o meno.