Riparte la Serie A prima dello stop nazionali: quarto esonero in arrivo?

Questa sera riparte il campionato di Serie A, poi sarà tempo di lasciare spazio alle nazionali. Non è da escludere che possa verificarsi un altro esonero (il quarto fino a questo momento della stagione)

La Serie A riparte
Logo Serie A (screenshot video YouTube)

Questa sera riparte il campionato di Serie A. Alle ore 20:45 il via con il match tra l’Empoli ed il Genoa. Giornata che si concluderò domenica sera, alle ore 20:45, con il Derby di Milano tra il Milan e l’Inter. Subito dopo pausa per le nazionali, in vista delle ultime gare di qualificazione per la prossima edizione della Coppa del Mondo. I campioni d’Europa dell’Italia, allenata da Roberto Mancini, se la vedranno prima con la Svizzera allo stadio ‘Olimpico’ (entrambe a pari punti e gara che si disputerà venerdì 12 novembre) e il 15 in trasferta contro l‘Irlanda del Nord.

LEGGI ANCHE >>> Conference League, caos Var: la decisione dell’Uefa fa discutere

Tornando al campionato non è da escludere che, in caso di sconfitta da parte del team, possa verificarsi il quarto esonero di questa stagione. Ad aprire le danze, dopo neanche tre giornate, sono state prima l’Hellas Verona (Tudor al posto di Di Francesco) e Cagliari (Mazzarri per Semplici). Pochi giorni fa è toccato a Castori, artefice della promozione in Serie A con la Salernitana, ma non è bastato.

Serie A, Empoli-Genoa: Ballardini si gioca il futuro

In questo momento la situazione in classifica per i rossoblù è molto preoccupante: quart’ultimo posto a pari punti con lo Spezia a quota 8 punti. I toscani, invece, si trovano a metà classifica e non hanno nessuna intenzione di smettere di stupire tutti gli addetti ai lavori. La nuova proprietà americana del ‘Grifone’, però, è stufa degli ultimi risultati negativi ottenuti dal team e sta pensando ad un cambio di marcia per salvare in tempo la stagione.

LEGGI ANCHE >>>“I calciatori, le feste e il sesso”: una escort fa tremare la serie A

Nel caso in cui dovesse arrivare un’altra sconfitta, allora la panchina di Davide Ballardini è a serio rischio. Anche perché, secondo alcune fonti molto vicine, pare che sia già pronto il sostituto: si tratta di Andrea Pirlo, pronto a ritornare a distanza di pochi mesi dopo la sua prima ed ultima esperienza alla guida della Juventus che lo ha esonerato dopo un solo anno richiamando Massimiliano Allegri.