Maltempo: allerta rossa in Italia, la previsioni di oggi e le regioni monitorate

Il maltempo torna ad attanagliare le regioni italiane. Allerta rossa in alcune zone, la situazione e le previsioni per oggi. 

Alcune regioni italiane continuano a essere strette nella morsa del maltempo, con l’allerta rossa che persiste oggi, martedì 21 maggio, in particolare per 3 di esse.

maltempo allerta rossa italia
Allerta rossa per il maltempo oggi 21 maggio (Foto Canva) notizie.com

La situazione idrogeologica rimane critica a causa dei fiumi che sono sotto osservazione speciale dopo giorni di piogge incessanti. Le previsioni meteo annunciano ulteriori forti temporali e nubifragi che aggravano una condizione già precaria.

Lombardia: tra monitoraggio e interventi

A Milano, nonostante le piogge abbondanti delle ultime ore, i livelli dei fiumi Lambro e Seveso sono considerati “alti ma non preoccupanti”. I vigili del fuoco mantengono attivo il dispositivo di allerta, mentre l’Arpa è in attesa di fornire aggiornamenti sulle condizioni meteorologiche. Durante la notte non si sono registrati interventi rilevanti legati al maltempo; i danni maggiormente riscontrati riguardano infiltrazioni d’acqua e la rimozione di alberi caduti.

maltempo allerta rossa italia
Allerta nel Nord-Italia (Foto Ansa) notizie.com

L’assessore all’Ambiente e alla Mobilità del Comune di Milano ha comunicato che non si segnalano particolari criticità. Il sistema di scolmatori per il Seveso è costantemente attivo per gestire i livelli dell’acqua; analogamente il Lambro mostra un livello elevato ma ancora sotto controllo. La Protezione civile mantiene un monitoraggio costante su queste aree senza segnalare per ora allagamenti.

Monitoraggio su altre regioni

In Veneto le precipitazioni notturne hanno interessato principalmente la parte centro-occidentale della regione con episodi anche intensi. La Protezione civile regionale ha diffuso un bollettino che descrive una situazione complessa con fenomeni più marcati sulle zone Prealpine e pedemontane occidentali. I fiumi Brenta, Bacchiglione e Alpone sono particolarmente monitorati data la loro importanza strategica per tutte le province venete ad eccezione di Rovigo.

Il presidente della Regione Veneto ha sottolineato come i danneggiamenti causati dal maltempo siano significativi sia per le abitazioni private sia per le infrastrutture pubbliche. Nonostante ciò, grazie alle opere idrauliche realizzate negli anni passati si è evitata una catastrofe paragonabile a quella del 2010.

Anche il Piemonte affronta momentaneamente una situazione difficile con l’emissione dell’allerta gialla da parte dell’Arpa per piogge intense soprattutto nel basso Piemonte e nel torinese dove si prevedono fenomenologie temporalesche acute accompagnate da vento forte e grandinate.

Nell’Emilia Romagna invece, precisamente nel Comune di Vignola (Modena), si è deciso di chiudere tutte le scuole a seguito dei violentissimi nubifragio che hanno colpito l’area nella giornata precedente dimostrando ancora una volta quanto imprevedibile possa essere questo periodo dal punto di vista meteorologico.

Impostazioni privacy