Cadavere ritrovato in un fosso: polizia a caccia di un “furgone sospetto”

Un corpo senza vita ritrovato nei pressi di una strada in Danimarca, le indagini della polizia sono al momento a un vicolo cieco

Quello di sabato è stato un risveglio tragico per la Danimarca. Intorno alle 7.00 di mattina la polizia ha individuato il cadavere di un ragazzo all’interno di un fosso, locato nei pressi dell’autostrada 15, a ovest di Herning. Al fianco del corpo vi era una bicicletta, probabilmente il mezzo utilizzato dal giovane per muoversi e che, stando a quanto riporta il caposervizio della polizia dello Jutland centrale e occidentale, è stato sicuramente investito da un auto che, però, al momento sembrerebbe essere sparita.

Ritrovato un corpo in un fosso: la polizia cerca un furgone
La polizia conduce un’indagine su una strada – Notizie.com

Utilizzando la potenza dei social, in particolar modo di X – ex Twitter – le forze dell’ordine hanno messo un annuncio, tramite il quale sperano di risalire a quello che sarebbe un veicolo ammaccato sull’angolo anteriore destro e con lo specchietto laterale distrutto. “Abbiamo l’idea che sia un furgone. Non possiamo dire nulla sulla marca, sul colore o altro” ha spiegato Carsten Henriksen a TV Midtvest. Sono molti, dunque, i dettagli mancanti in merito a quanto accaduto, tra questi l’identità del ragazzo che giaceva senza vita abbandonato e l’orario in cui sarebbe avvenuto l’impatto fatale. L’impressione, spiegano i media danesi, è che potrebbe essere accaduto nelle ore antecedenti al ritrovamento, probabilmente nel corso della prima mattinata.

Chiusa la strada: proseguono le indagini

Ignote sono anche le dinamiche dell’incidente. Sembrerebbe che il colpevole si stesse dirigendo verso Videbæk e poi verso Herning, come sottolineato dal direttore, ma l’incertezza resta molta. Le indagini procedono, la speranza è che presto possano emergere nuovi intrecci tali da poter individuare, quanto meno, le modalità con cui si è arrivati al decesso del ciclista. La collaborazione degli utenti di internet potrebbe fornire un assist importante: trovare il malfattore aiuterebbe a rispondere a tantissimi quesiti, superando gli ostacoli che oggi pongono l’investigazione in una fase di impasse dalla quale fuoriuscire, oggi risulta essere molto complicato.

Strada chiusa per permette le indagini
Una strada chiusa con dei segnali

In questo senso è stata chiusa la strada principale tra Havnstrup e Snejbjerg in entrambe le direzioni. In questi giorni gli addetti si trovano sul posto alla ricerca di indizi, magari intorno alla salma o facendo vede a riprese di telecamere che fino a questo momento non sono state ancora interpellate. Per quanto riguarda la riapertura delle strade gli abitanti della zona non hanno ancora notizie su quella che è una carreggiata spesso frequentata da macchine e importante per lo spostamento. In sostituzione, però, è stata concessa una deviazione, tra via Solskovvej e Skibbildvej, evitando così che questa vicenda possa avere ripercussioni anche sulla quotidianità dei cittadini.

Impostazioni privacy