DIRETTA Israele, spari su folla in attesa di aiuti: vittime e feriti

DIRETTA Israele, tutti gli aggiornamenti in tempo reale in merito a quello che si sta verificando nel Paese del Medio Oriente e non, oramai arrivato al giorno numero 111 di conflitto 

111mo giorno conflitto
Guerra Israele (Ansa Foto) Notizie.com

111mo giorno di conflitto in Israele. Segui con noi tutti gli aggiornamenti, in tempo reale, in merito a quello che si sta verificando nel Paese del Medio Oriente e non.

DIRETTA Israele, tutte le news in tempo reale

110mo giorno conflitto
Guerra Israele (Ansa Foto) Notizie.com

La nuova mossa di Biden

Il presidente degli USA, Joe Biden, intende inviare il direttore della Cia, William J. Burns, nei prossimi giorni per aiutare a mediare un ambizioso accordo tra Hamas ed Israele.

La promessa di Tajani

Queste sono le parole rilasciate dal vicepremier e ministro degli Esteri, Antonio Tajani, attualmente impegnato in Medio Oriente: “Nel dopoguerra bisognerà lavorare alla ricostruzione della Palestina, ma non daremo né un dollaro né un euro ad Hamas, che sarà fuori. Loro usano i soldi del popolo per fare la guerra. Vogliamo aiutare il popolo palestinese, non Hamas“.

Nuova decisione USA e Gb

Gli Stati Uniti e il Regno Unito impongono nuove sanzioni contro gli Houthi. Lo afferma il Dipartimento di Stato.

Decisione importante Libano

Il Libano è pronto ad aprire negoziati con Israele, col l’aiuto dell’Onu o Paesi come Usa oppure Francia, per definire il confine terrestre. Lo ha confermato direttamente il ministro degli Esteri, Abdullah Bou Habib

Annuncio da Londra

Secondo quanto riportato dal ministro degli Esteri britannico, David Cameron, pare che il Regno Unito voglia continuare ad aiutare i propri alleati a “prendere di mira i responsabili delle azioni inaccettabili e illegali degli Houthi”.

Tajani incontra familiari ostaggi Gaza

Il ministro degli esteri Antonio Tajani, dopo il suo incontro con l’omologo Israel Katz avvenuto nelle prime ore del mattino, ha incontrato a Gerusalemme alcuni familiari degli ostaggi israeliani a Gaza.

Iniziata riunione Tajani

Da poco è iniziata la riunione che vede come protagonista il ministro degli Esteri italiano Antonio Tajani e il presidente palestinese Abu Mazen. Nella riunione è presente anche il ministro degli Esteri palestinese al Malki.

Spari sulla folla, ci sono molti feriti

Arrivano notizie anche in merito alle persone che sono rimaste ferite in seguito agli spari sulla folla alla rotonda del Kuwait a Gaza City. Sono 150 le persone che sono state ferite, molti di loro in maniera gravissima.

Spari contro folla che aspettava aiuti: morti

Spari contro folla che aspettava aiuti umanitari: sarebbero 20 le vittime. Questo è quanto è stato confermato dal ministero della Sanità di Gaza. L’attacco è avvenuto alla rotonda del Kuwait a Gaza City.

Uccisi terroristi Hamas

Le forze di difesa israeliane hanno annunciato che almeno una decina di “terroristi” di Hamas sono stati uccisi nel quartiere di al-Amal, a Khan Yunis, nel sud della Striscia di Gaza.

Russia, Turchia ed Iran condannano attacco israeliano

La Russia, la Turchia e l’Iran hanno condannato congiuntamente i raid isrealiani sulla Siria parlando di “violazione della legge internazionale”.

Attacco su campo Nuseirat, morti

Secondo quanto riportato dall’agenzia di stampa palestinese ‘Wafa’ pare che nella serata di ieri ci sia stato un violento attacco effettuato da aerei da guerra israeliani sul campo profughi di Nuseirat, nel centro della striscia di Gaza: quattro le persone rimaste uccise, tutte erano bambini.

Nota Casa Bianca

Questa la nota che arriva direttamente dagli USA, precisamente dalla Casa Bianca: “Siamo seriamente preoccupati per le notizie di attacchi che hanno colpito una struttura dell’Agenzia dell’Onu per i rifugiati palestinesi, con conseguenti segnalazioni di incendi nell’edificio, in un quartiere nel sud di Gaza dove si sarebbero rifugiati più di 30.000 palestinesi sfollati“.

Domani la decisione finale

Sarà nota nella giornata di domani, venerdì 26 gennaio (alle ore 13 italiane) la sentenza dei giudici della Corte Internazionale di Giustizia dell’Aia. Gli stessi pronti ad emanare o meno un’ordinanza contro Israele, portato alla sbarra dal Sudafrica che accusa lo Stato ebraico di genocidio per l’operazione militare che sta conducendo a Gaza.

Proteste israeliane a Tel Aviv

Continuano le proteste da parte di un gruppo di manifestanti israeliani a Tel Aviv che chiedono il rilascio degli ostaggi dalle mani di Hamas.

Impostazioni privacy