Pd, altro attacco di Schlein alla Meloni: “Basta con questi spot elettorali”

Nel corso di una intervista che ha rilasciato al quotidiano “La Stampa” è intervenuta la segretaria del Partito Democratico, Elly Schlein 

Ennesimo attacco da parte della segretaria del Pd, Elly Schlein, nei confronti della premier, Giorgia Meloni. Questa volta, il tutto, è avvenuto nel corso di una intervista alla ‘Stampa‘ in cui ha rivelato i suoi pensieri e le ultime novità. Parole, quelle dell’italo-svizzera, che sono arrivate dopo la visita della presidente del Consiglio in Emilia-Romagna, ovvero la regione colpita dal violento maltempo dove sono stati causati non pochi danni.

Intervista al quotidiano "La Stampa"
La segretaria del Partito Democratico, Elly Schlein (Ansa Foto) Notizie.com

Il tutto dopo che per mesi il governatore Stefano Bonaccini (presidente del Pd) si era lamentato con il governo per essersi dimenticato della questione dei rimborsi in merito alle pesanti alluvioni che hanno sconvolto non solo una regione, ma un Paese intero. Per la Schlein non ci sono assolutamente dubbi a riguardo: quella della Meloni è stata l’ennesima passarella per il suo spot elettorale. Anche se dubita fortemente che la gente possa cascarci nuovamente.

Pd, Schlein sulla Meloni: “Ennesima passarella, ennesima presa in giro”

Queste sono alcune delle sue parole a riguardo: “Giorgia Meloni può fare quante passerelle vuole ma la gente non si fa prendere in giro. Famiglie e imprese stanno ancora aspettando di vedere i ristori nella misura del cento per cento che erano stati promessi otto mesi fa, quando si presentò con gli stivali nel fango a favore di telecamere“.

Intervista al quotidiano "La Stampa"
La segretaria del Partito Democratico, Elly Schlein (Ansa Foto) Notizie.com

Poi ha continuato dicendo: “I risarcimenti sono pari a zero. Tutto questo non fa altro che mettere in difficoltà famiglie e imprese alle quali bisogna dare subito una risposta. Quel miliardo e due, che sarebbe stato trovato rimodulando il Pnrr non va sui ristori, va sulle opere pubbliche. Non si sa ancora quanto tempo le persone potranno aspettare visto che hanno avuto solamente i 3mila euro anticipati dalla Regione. Ci sono imprese e cittadini che hanno perso più di quella cifra ed hanno avuto danni importanti”.

In conclusione ha ribadito: “Il suo è l’ennesimo spot. Sempre a Forlì perché è uno dei pochi capoluoghi della Regione dove governa il centrodestra e dove si vota a giugno. Mi viene da dire che si tratta di uno spottone elettorale. Stanno politicizzando l’alluvione e la ricostruzione in modo becero e senza alcun rispetto. Il governo non ha sborsato nemmeno un euro“.

Impostazioni privacy