Nuova eruzione vulcanica nel Paese, è allarme: scatta lo stato d’emergenza

Una nuova eruzione vulcanica quella che si è verificata, nelle ultime ore, nel Paese: scatta l’allarme con tanto di stato d’emergenza 

Le immagini che arrivano direttamente dall’Islanda sono spettacolari ma, allo stesso tempo, a dir poco terrificanti. Nelle ultime ore, infatti, il Paese è vittima di una nuova eruzione vulcanica. Il tutto si è verificato nelle prime ore del mattino di questa domenica 14 gennaio. Precisamente nella parte sud-ovest della capitale del Paese, Rejkyavik. Tanto è vero che immediatamente è scattato l’allarme da parte del dipartimento della pubblica sicurezza della polizia nazionale.

Dichiarato lo stato d'emergenza
Nuova eruzione vulcanica in Islanda (Foto Facebook) Notizie.com

Proprio questi ultimi hanno dichiarato lo stato di emergenza. A quanto pare questa attività eruttiva è iniziata sulla penisola di Reykjanes. In posizione molto diversa (decisamente più a sud) in merito a quello che si era verificato lo scorso 18 dicembre. Nel frattempo a nord di Grindavik, precisamente in quel di Sundhnúk, si è aperta una crepa. La stessa che, come confermato da alcune fonti e media locali, si sta allungando sempre di più. Non sono affatto delle buone notizie.

Islanda, nuova eruzione vulcanica: le ultime

A quanto pare questa è la quinta eruzione che si verifica nella penisola di Reykjanes. Il tutto avvenuto negli ultimi quattro anni. Come annunciato in precedenza subito è scattato l’allarme. Tanto è vero che nella città di Grindavík è scattato il piano di evacuazione. Il tutto è avvenuto poco prima delle ore quattro del mattino (quando nel nostro Paese erano le 3 di notte). Poco dopo le ore 6 del mattino è stato ordinato alla squadra di intervento di lasciare immediatamente la zona.

Dichiarato lo stato d'emergenza
Nuova eruzione vulcanica in Islanda (Foto Facebook) Notizie.com

Non arrivano affatto buone notizie neanche dalla città orientale di Grindavík. Gli abitanti di quest’ultima, infatti, sono rimasti senza corrente elettrica. Tanto è vero che la lava si trova attualmente a circa 450 metri dalle abitazioni più a nord della città. Secondo quanto riportato dagli stessi geoscienziati pare che il magma, ora, si troverebbe esattamente sotto Grindavík.

Nel frattempo non si è fatta attendere la decisione da parte della Laguna Blu di Svartsengi: la stessa che ha fatto evacuare tutte le sue aree di attività. La situazione non è per nulla tranquilla. Nel frattempo, sui social network, arrivano le prime immagini e filmati di quanto sta accadendo.

Impostazioni privacy