Uccide la moglie e si toglie la vita, emergono nuovi dettagli

Uccide la moglie e poi si toglie la vita, emergono nuovi dettagli in merito a questo ennesimo femminicidio: gli ultimi aggiornamenti 

Nella giornata di ieri si è verificato l’ennesimo femminicidio di questo nuovo anno. Per la precisione il quarto. Ci troviamo a Valfloriana (provincia di Trento) dove una donna di 38 anni è stata uccisa. La vittima si chiamava Ester Palmieri. Subito dopo il diffondersi della notizia, però, non erano stati resi noti ulteriori dettagli che sono stati purtroppo diffusi. La donna è stata uccisa con una coltellata alla gola che non le ha lasciato scampo. Il tutto si è verificato nell’abitazione di lei.

E' accaduto in provincia di Trento
Nuovi dettagli sull’ennesimo caso di femminicidio (Ansa Foto) Notizie.com

Ad effettuare la drammatica scoperta alcuni suoi parenti che l’hanno trovata a terra, senza vita, in una pozza di sangue. A toglierle la vita il suo ex compagno che, dopo aver compiuto l’orribile gesto, si è recato a casa sua a Castello di Fiemme (pochi chilometri di distanza) dove si è suicidato. Fonti affermano che si sarebbe impiccato. Il tutto è accaduto nella mattinata di ieri, giovedì 11 gennaio. L’aggressore, Igor Moser, 45 anni, a quanto pare non accettava il fatto che la loro relazione fosse terminata con la separazione.

Valfloriana (Trento), uccide ex compagna e si toglie la vita: non accettava la separazione

La coppia aveva tre figli (affidati temporaneamente allo zio materno) che, al momento della tragedia, si trovavano a scuola. Il più grande ha 11 anni. A lanciare l’allarme ai carabinieri la madre della vittima, ancora sotto shock. Dalle prime indagini dei militari dell’arma pare che non risultino denunce o segnalazioni di codice rosso né altro. A commentare questa tragedia il sindaco della città di Trento, Franco Ianeselli. Quest’ultimo si è voluto affidare a Facebook per esprimere tutto il suo dolore e shock.

E' accaduto in provincia di Trento
Nuovi dettagli sull’ennesimo caso di femminicidio (Ansa Foto) Notizie.com

Queste le sue parole: “Ancora un femminicidio nel nostro Trentino. Ancora una tragedia che pare aver seguito l’identico ed atroce copione. Il pensiero va alle vittime, una donna barbaramente uccisa, i tre figli piccoli rimasti orfani, i familiari straziati dal dolore. È un’emergenza che ci riguarda tutti, soprattutto noi uomini spesso incapaci di accettare la libertà e l’autonomia delle donne. Aiutiamoci a uscire da questa spirale di violenza, impariamo un nuovo alfabeto emotivo. Scendiamo tutti in campo, istituzioni, associazioni, cittadini, con iniziative concrete di educazione e prevenzione e sostegno. Voltiamo pagina, al più presto”.

Impostazioni privacy