Coppa Italia, Lazio-Roma, le pagelle, Sarri batte Mou, fa suo il derby e vola in semifinale

La formazione biancoceleste fa sua la stracittadina per 1-0, con un gol su rigore di Zaccagni provocato dal nuovo arrivato Huijsen, malissimo la squadra giallorossa che fa un solo tiro in porta al novantesimo

La Lazio fa suo il derby e vola in semifinale. Risultato meritatissimo, anche perché ha giocato la stracittadina, mentre la Roma ha solo guardato, cercando di approfittare di qualche svarione che non c’è mai stato. Gara tranquilla fino al vantaggio laziale e poi nel finale con qualche colpo proibito di troppo, con l’espulsione di Pedro e scintille tra Azmoun e Guendonzi. E con l’espulsione a gara finita di Mancini che doveva essere mandato via nell’episodio con Pedro.

Il derby
Un momento della sfida di coppa Italia tra Lazio e Roma (Ansa Notizie.com)

Concentrata, attenta e più coraggiosa la formazione di Sarri, priva di tre pezzi da novanta come Luis Alberto, Immobile e, in extremis, Provedel, e che ha preparato benissimo la partita rispetto a Mourinho che ha solo cercato di caricare senza preparare, come al solito, nulla dal punto di vista strategico. La gara si sblocca dopo sei minuti della ripresa, grazie a un fallo inutile dell’ultimo arrivato Huijsen che ha dato un calcione a Castellanos. Zaccagni va sul dischetto e segna per l’1-0. La Roma non fa nulla, reazione sotto lo zero, tanto che il primo tiro in porta è al novantesimo con Belotti ma trova Mandas pronto a respingere il tiro. In semifinale va la squadra più forte. Senza dubbio. E il nervosismo nel finale rende solo giustizia alla Lazio.

Tabellino e pagelle Lazio-Roma

LAZIO (4-3-3): Mandas 6,5; Lazzari 6,5 (66′ Pellegrini 6), Patric 6,5, Romagnoli 6,5, Marusic 6; Guendouzi 6,5, Cataldi 6 (66′ Rovella 6), Vecino 7, Felipe Anderson 6, Castellanos 6,5 (77′ Isaksen 6), Zaccagni 7 (66′ Pedro). Non entrati Sepe, Magro, Casale, Gila, Hysaj, Luis Alberto, Basic, Kamada, Sana Fernandes. All. Sarri. 7

ROMA (3-5-2): Rui Patricio 6,5; Kristensen 5, Mancini 5,5, Huijsen 5 (81′ Belotti 6); Karsdorp 5 (58′ Spinazzola 5,5), Cristante 5, Paredes 5, Bove 6 (76′ El Shaarawy 5,5), Zalewski 5 (58′ Azmoun 5,5); Dybala 5,5 (46′ Pellegrini 5), Lukaku 5. Non entrati Marin, Svilar, Llorente, Azmoun, Celik, Kumbulla, Pagano, Pisilli, . All. Mourinho 5.

Arbitro: Orsato 6

Marcatori: 51′ Zaccagni su rigore

Note: Spettatori 50.000 circa. Ammoniti 57′ Cristante, 60′ Castellanos, 66′ Mancini e Guendonzi, 90’+5 Pellegrini, 90’+6 Pedro. Espulso al 90’+8′ Pedro e al 90’+9′ Azmoun. E dopo il fischio finale Mancini.

Recupero: pt 2′, st 9′

I Top

Il duello
Mancini contro Castellanos, uno dei duelli del derby (Ansa Notizie.com)

ZACCAGNI Una spina nel fianco, ci mette un po’ a carburare, ma quando lo fa entra in partita come sa fare lui, dribbling e palle deliziose. Ma cosa più importante, in assenza di Luis Alberto e Immobile, va sul dischetto e mostra una freddezza incredibile segnando il rigore dell’1-0 sotto la Sud. Decisivo.

VECINO Partita incredibile, difesa e attacco con la stessa intensità e forza. Non perde un contrasto e si fa sentire anche in avanti. Ad inizio ripresa svetta di testa e va vicino al gol, Rui Patricio si supera. Sontuoso.

ROMAGNOLI Un rientro coi fiocchi. E davanti ha Lukaku, non proprio l’ultimo anzi un test probante e lui non gli fa quasi toccare palla. Muro.

I Flop

La battaglia
Vecino che cerca di prendere il pallone a Karlsdorp (Ansa Notizie.com)

DYBALA Tenta di fare qualcosa, ma gioca avendo dei problemi, tanto che poi ne paga le conseguenze uscendo all’intervallo. Fino a quando è rimasto in campo ha fatto poco o nulla.

ZALEWSKI Di solito nel derby gioca con tranquillità e senza timori, ma in questa sfida sembra l’ombra di se stesso, timoroso anche nei passaggi e negli affondi che sono la sua specialità. Delusione.

HUIJSEN Aveva esordito, e bene, con l’Atalanta, Mourinho lo ributta dentro nel derby titolare. Non gioca male lì dietro, controlla Castellanos e Felipe Anderson piuttosto bene, ma dopo sei minuti della ripresa rifila un calcione a Castellanos nel tentativo di anticiparlo, rigore. E’ l’episodio che sblocca il derby.

 

Impostazioni privacy