Roma-Atalanta, Gasp attacca i giallorossi: “Sempre una corrida con loro”

Al termine del match pareggiato dalla sua Atalanta contro la Roma è intervenuto ai microfoni di ‘Dazn’ il tecnico degli orobici, Gian Piero Gasperini

Un pareggio che, a quanto pare, sta molto stretto all’Atalanta. Lo ha chiaramente capire Gian Piero Gasperini, manager della ‘Dea’, che raccoglie comunque un ottimo punto in quel di Roma contro i giallorossi di José Mourinho. Al termine della sfida è intervenuto ai microfoni di ‘Dazn‘ dove ha voluto fare il punto della situazione. Non le ha mandate assolutamente a dire al team allenato dallo ‘Special One’ che, a detta sua, “condizionerebbe” gli arbitri ad ogni partita di campionato.

Gasperini una furia nel post-partita
Gian Piero Gasperini al termine del match pareggiato contro la Roma (Foto LaPresse) Notizie.com

Tanto da utilizzare anche il termine “corrida”. Queste sono alcune delle sue dichiarazioni: “Non nascondo che si tratta di un ottimo punto per noi. Carnesecchi ha fatto ottime parate. Anche noi abbiamo da recriminare. In particolar modo con l’occasione di De Ketelaere nel primo tempo. L’errore sul rigore potevamo evitarlo. Il gol annullato a Scamacca? Ha lasciato molti dubbi. Non era assolutamente facile questa sera”.

Atalanta, Gasperini stuzzica la Roma: “Impossibile giocare in queste condizioni…”

Il  mister ha continuato dicendo: “Abbiamo fatto gli stessi falli della Roma, ma noi abbiamo avuto sei ammoniti e loro uno. Questa è una squadra che ha un gruppo molto solido, formata  da giovani dai quali ci aspettiamo tante cose buone. L’evoluzione della squadra passa dalla solidità del gruppo e dalla maturazione di questi ragazzi. La partita con la Roma è stata una corrida. In queste condizioni per gli arbitri è quasi impossibile dirigere con serenità, l’esperienza ha aiutato“.

Gasperini una furia nel post-partita
Gian Piero Gasperini al termine del match pareggiato contro la Roma (Foto LaPresse) Notizie.com

Il tecnico degli orobici ha affermato: “Quest’anno il campionato è più equilibrato, noi abbiamo fatto 30 punti e 9 vittorie, ma abbiamo perso qualche partita di troppo. Sono stati degli scontri diretti persi nel finale, ci hanno tolto la possibilità di avere una classifica ancora migliore. Sono convinto che faremo bene anche nel girone di ritorno. Ho fiducia”.

Non poteva non soffermarsi su uno degli uomini mercato della ‘Dea’ che continua a ricevere molte attenzioni da parte di top club come Giorgio Scalvini: “Io lo metto già tra i veterani anche se ha solo venti anni. Ha già quasi cento partite sulle spalle, ma nonostante questo è ancora giovane e ha qualche calo nel finale. Lui è un giocatore di grande prospettiva, rientra tra i giocatori più affidabili”.

 

Impostazioni privacy