Monossido killer, terrificante scoperta: rinvenuti tre cadaveri

Una terrificante scoperta è stata effettuata nelle ultime ore, il monossido di carbonio ha ucciso tre persone: indagini in corso

La notizia che arriva direttamente dalla città di Padova lascia tutti senza parole. Secondo quanto riportato da alcune fonti e media locali pare che i corpi di tre persone siano stati ritrovati, senza vita, in uno stabile abbandonato. A quanto pare non ci sono dubbi sulle cause della loro morte dovuta ad esalazioni di monossido di carbonio di un braciere ancora acceso. I loro cadaveri sono stati ritrovati, appunto, all’interno di una stanza dell’ex istituto ‘Configliachi‘ situato in via Guido Reni.

E' accaduto a Padova
Tre persone morte per monossido di carbonio (Ansa Foto) Notizie.com

Sul posto la polizia che, dopo aver notato i corpi, non ha notato alcun tipo di violenza. Subito sono partiti gli accertamenti per identificare le vittime. Si tratta sicuramente di stranieri, molto probabilmente di origine magrebina. A lanciare l’allarme alcuni migranti che, a loro volta, avevano avvertito le forze dell’ordine della presenza di queste tre persone senza vita. Sul posto, oltre alla polizia, presenti anche i vigili del fuoco, la polizia scientifica, il personale sanitario ed il medico legale che hanno avviato le loro indagini di rito.

Padova, terrificante scoperta: tre stranieri uccisi dal monossido di carbonio

Come annunciato in precedenza in questo momento sono ancora in corso i processi di identificazione dei tre stranieri. Una notizia che, nel giro di pochissimo tempo, ha sconvolto l’intera comunità. La terrificante scoperta è avvenuta nel cuore della notte tra sabato 6 e domenica 7 gennaio nella cittadina padovana.

E' accaduto a Padova
Ritrovati tre stranieri morti per monossido di carbonio (Ansa Foto) Notizie.com

Le informazioni che arrivano direttamente dalla città sono molto poche. Le forze dell’ordine stanno cercando di ricostruire l’accaduto, anche se davvero ci sono pochissimi dubbi su come siano morti i tre stranieri. Questi ultimi dormivano in un giaciglio di fortuna. Si trovavano in questa stanza situata al primo piano, senza finestre né altro. Il tutto per potersi riparare dal freddo e dalla pioggia che sta colpendo l’intera regione. Una volta arrivati sul posto i poliziotti hanno effettuato la drammatica scoperta.

Impostazioni privacy