Infarto durante atto sessuale, anziano in fin di vita: indagini in corso

Un uomo anziano sta lottando tra la vita e la morte dopo essere stato colto da un infarto durante un rapporto sessuale: indagini in corso 

Una scoperta a dir poco scioccante quella che è stata fatta da alcune persone che stavano passeggiando lungo la pista ciclabile a pochi passi dall’aeroporto Sanzio in via del Fossatello. Protagonista di quello che stiamo per raccontarvi un uomo anziano di 75 anni che è stato colto da un malore mentre si trovava nella sua auto. Secondo quanto riportato da alcuni media e fonti locali pare che il pensionato si trovasse si all’interno della sua vettura, ma non era da solo, in compagnia di una donna in cui avevano praticato un atto sessuale.

Anziano in fin di vita
Infarto durante rapporto sessuale (Pixabay Foto) Notizie.com

Il tutto è accaduto nella mattinata di domenica 31 dicembre nella città marchigiana. L’uomo, residente in un comune limitrofo, è stato trovato immobile e privo di sensi. Una immagine scioccante per i presenti che hanno pensato immediatamente al peggio ed hanno lanciato l’allarme. Sul posto è arrivato il personale medico del 118 ed i carabinieri. L’uomo, a quanto pare, era completamente denudato. Le sue condizioni sono apparse, sin dal primo momento, gravissime. In molti avevano addirittura pensato che fosse passato a miglior vita.

Sanzio, infarto durante rapporto sessuale: pensionato in fin di vita

A quanto pare non ci sono mai stati dubbi per i militari dell’arma: l’uomo, poco prima, aveva avuto un rapporto sessuale. Molto probabilmente con una persona che conosceva e che frequentava abitualmente in quel luogo. Subito sono partite le indagini e la ricerca dell’identità della donna (ancora sconosciuta). Fatto sta che l’anziano ha subito un grave malore per via di una emorragia cerebrale. In questo momento si trova all’ospedale di Torrette.

Anziano in fin di vita
Infarto durante rapporto sessuale (Pixabay Foto) Notizie.com

Il personale medico ha annunciato che l’uomo è in coma è che la sua vita è seriamente in pericolo. Successivamente, però, visto l’aggravarsi delle sue condizioni hanno optato per il trasferimento al nosocomio ‘Carlo Urbani‘ di Jesi. Non è da escludere che l’uomo possa aver assunto anche dei farmaci stimolati per poter migliorare le proprie prestazioni sessuali. I carabinieri sono alla ricerca anche di parenti, figli o altre persone che lo conoscono. A quanto pare il pensionato vive una vita del tutto solitaria: nessuno sa nulla di lui.

Impostazioni privacy