Dramma in città, colpisce a bastonate il padre fino ad ucciderlo

Un vero e proprio dramma quello che si è verificato in città, uccide il padre a colpi di bastone: arrestato dai carabinieri

Una città scossa per quello che è accaduto nelle ultime ore. Una città sconvolta quella di Arzachena (provincia di Sassari) dove nella serata di ieri mercoledì 27 dicembre un uomo è stato ucciso a bastonate. Si trattava di Giovanni Fresi, anni 58. Quest’ultimo era molto conosciuto ed un apprezzatissimo orafo. Secondo quanto riportato da alcune fonti e media locali pare che abbia discusso animatamente con il figlio Michele, anni 35. I due hanno iniziato a litigare fino a quando l’aggressore non ha preso un pezzo di legno da terra e lo ha colpito.

E' accaduto ad Arzachena
Uccide il padre a bastonate, arrivano i carabinieri (Ansa Foto) Notizie.com

Purtroppo per Giovanni non c’è stato nulla da fare. Il tutto è accaduto a pochi passi da un noto locale dove l’uomo stava trascorrendo la serata. In quel momento il colpevole si trovava sotto effetto di sostanze stupefacenti. Subito era scattato l’allarme con l’arrivo dei carabinieri e dello stesso padre che ha cercato di calmarlo. Purtroppo il figlio è andato in escandescenza e lo ha colpito senza pietà. Una reazione violenta che nessuno si aspettava.

Arzachena (Sassari), uccide il padre dopo abuso di alcol e droga

Un colpo alla testa risultato fatale per l’orafo che è andato a terra e non si è più rialzato. Nel corso della lite anche una donna e due militari dell’arma sono rimasti feriti. Michele Fresi è stato successivamente bloccato (anche se con fatica) e portato nella caserma dei carabinieri. Le accuse nei suoi confronti sono inevitabilmente gravi. Un episodio che ha scosso viale Costa Smeralda, in quel momento pieno di persone che hanno assistito alla scena.

E' accaduto ad Arzachena
Uccide il padre a bastonate, arrivano i carabinieri (Ansa Foto) Notizie.com

L’aggressore lo descrivono come una persona che ha problemi di abuso di alcol e droga. Il padre era intervenuto sul posto per cercare di calmarlo e di riportarlo a casa. Ed invece ha trovati la via della morte. Successivamente per il figlio si sono aperte le porte del carcere. Purtroppo non si è trattato affatto del primo episodio del genere, ma questa volta l’epilogo è tragico.

Impostazioni privacy