Massimo Ghini: “Bonucci? E’ di famiglia, posso non essere contento? Farà bene, benissimo….”

L’attore e grande tifoso della Roma a Notizie.com parla dell’arrivo del difensore e fa una rivelazione: “E’ sposato con una delle mie cugine, siamo tutti romanisti e garantiamo, gli vogliamo bene ed è anche vero che non c’abbiamo una lira…”

E’ conosciuto al grande pubblico per i suoi film di Natale, ma anche per tanto altro. Ma tutti sanno anche che Massimo Ghini è un acceso tifoso della Roma, quello che non si sapeva era il suo legame di parentela con Leonardo Bonucci, quello che potrebbe essere il prossimo difensore della squadra allenata da Mourinho, tanto che Ghini confessa a Notizie.com: “Guardi, forse non sono la persona giusta, non perché non sia tifoso della Roma anzi, ma Leonardo è uno di famiglia, la moglie è una delle mie cugine, quindi posso non essere contento del suo arrivo…?“.

La soddisfazione
L’attore e tifoso della Roma Massimo Ghini (Ansa Notizie.com)

Nel momento in cui lo intercettiamo è in una riunione, ma Ghini è gentile e molto attaccato alla Roma e anche, fa capire, al giocatore che sta arrivando in giallorosso e a Notizie.com spiega: “Siamo una famiglia tutta romanista, quindi non saprei cosa dirle anzi una cosa sì che garantiamo noi, poi vedremo quello che potrà fare. Ma ha esperienza e forza, in questo momento ci servono entrambe, io lo vede molto bene il suo arrivo, al di là della parentela. E poi, guardi non c’abbiamo una lira, la difesa non sta granché bene, quindi l’arrivo di Leonardo Bonucci va benissimo e secondo me farà anche bene con la maglia della Roma“.

“In questo momento i soldi sono pochi e lui mi sembra ottimo acquisto”

La coppia
‘Sulla Stessa Strada’, realizzata da Martina Maccari (moglie di Leonardo Bonucci), dopo aver percorso 575 km a piedi in 26 giorni, per raccogliere fondi per la neurochirurgia dell’ospedale Regina Margherita (Ansa Notizie.com)

La famiglia è importante e lo fa capire Massimo Ghini. La moglie di Bonucci si chiama Martina Maccari ed è una donna molto attiva nel sociale, tanto da farlo in modo serio. Basti pensare che l’anno scorso, per raccogliere fondi per l’ospedale Regina Margherita decise di percorrere a piedi e a tappe ben 575 chilometri. “Leonardo Bonucci è uno di famiglia e a me basta questo, poi vedremo come andrà. E’ vero che in questo momento la società non ha tanti soldi, ma il suo arrivo va bene, io sono contento e favorevole, non potrei dire il contrario (e ride ndr), scherzi a parte farà bene, benissimo, ne sono convinto“, la chiosa finale di Massimo Ghini che, a questo punto, non vedrà l’ora che arrivi l’ufficialità.

Impostazioni privacy