Tragedia in città, padre e figlio precipitano nel vuoto: nulla da fare per lui

Una vera e propria tragedia quella che si è verificata in città nel giorno della Vigilia, padre e figlio precipitano nel vuoto: purtroppo non c’è stato nulla da fare per uno di loro 

Una terribile notizie arriva da Palermo proprio nel giorno di Natale. Anche se questa tragedia si è verificata nella giornata della Vigilia. Ci troviamo a Palermo dove un uomo di 38 anni è precipitato dal sesto piano di una abitazione. Si trattava di un docente universitario. L’impatto è stato a dir poco terribile e per lui non c’è stato assolutamente nulla da fare visto che è morto sul colpo. Non era da solo visto che, insieme a lui, era caduto anche il figlio di 4 anni.

Tragedia a Palermo
Vigili del fuoco in azione (Ansa Foto) Notizie.com

Quest’ultimo, miracolosamente, è rimasto illeso. Un vero e proprio shock per gli abitanti di via Ausonia dove l’uomo viveva insieme al figlio. Subito è scattato l’allarme con l’arrivo di vigili del fuoco e ambulanza. Il personale medico, una volta arrivato sul posto, non ha potuto fare altro che constatare il decesso dell’uomo. Il bimbo, come annunciato in precedenza, sarebbe illeso. Poco dopo, sempre sul luogo della tragedia, sono arrivate anche le forze dell’ordine. Le stesse che hanno avviato, sin da subito, le prime indagini del caso.

Palermo, padre precipita nel vuoto insieme al figlio: morto l’uomo

La dinamica di quanto è accaduto è ancora in fase di valutazione. Secondo quanto riportato da alcune fonti e media locali pare che non si sia trattato affatto di un gesto estremo (come qualcuno aveva ipotizzato in un primo momento), ma di ben altro. Ovvero che il padre avesse cercato di salvare suo figlio che si era sporto troppo in avanti sul balcone, fino a precipitare nel vuoto insieme a lui. Il piccolo è rimasto miracolosamente ferito.

Tragedia a Palermo
Tragedia a Palermo (Ansa Foto) Notizie.com

A quanto pare, a salvarlo, sarebbero stati alcuni pannelli che hanno attutito la sua caduta. La polizia ha interrogato i primi testimoni che hanno visionato il tutto e sono ancora sotto shock per questa terribile vicenda che ha scosso una intera comunità. L’uomo era conosciuto in zona e soprattutto dai suoi studenti universitari che, adesso, lo piangono e lo ricordano sui social network.

 

Impostazioni privacy