DIRETTA, Israele, Hamas: “Se Israele rivuole ostaggi fermi la guerra…”

DIRETTA Israele, tutti gli aggiornamenti in tempo reale in merito a quanto sta avvenendo in Medio Oriente, oramai arrivato al giorno numero 78 di conflitto

Live Israele
I soldati dell’esercito d’Israele che si preparano alla guerra (Ansa Notizie.com)

78mo giorno di conflitto in Israele. Segui con noi tutti gli aggiornamenti, in tempo reale, in merito a quello che si sta verificando nel Paese europeo orientale e non

manifestazioni contro Netanyahu in Israele

Migliaia di manifestanti sono nelle strade di Tel Aviv per chiedere le elezioni. Lo scrivono Al Jazeera e i media israeliani. Centinaia di persone sono state segnalate nella città settentrionale di Cesarea. “Una grande maggioranza pensa che quest’uomo spregevole che manda soldati in guerra ma ha paura di partecipare ai loro funerali dovrebbe tornare a casa“, ha detto al quotidiano Haaretz a Cesarea Roni Neiman, il cui nipote è stato ucciso il 7 ottobre.

Hamas, se Israele rivuole ostaggi fermi la guerra

Il rappresentante di Hamas a Beirut, Osama Hamdan, afferma che le dichiarazioni del gabinetto di guerra israeliano sull’“eliminazione della resistenza sono minacce vuote che esprimono solo il loro naufragio”. Hamdan ha anche detto: “Non ci saranno negoziati sullo scambio di prigionieri finché non finirà l’assalto contro Gaza. Se Israele vuole recuperare vivi i suoi prigionieri, deve fermare la guerra“.

Netanyahu a Biden, guerra fino a raggiungere obiettivi

Nella sua telefonata di oggi con il presidente degli Stati Uniti Joe Biden, Benjamin Netanyahu “ha chiarito che Israele continuerà la guerra finché tutti i suoi obiettivi non saranno raggiunti”, tra cui il rovesciamento del gruppo terroristico Hamas e il ritorno a casa degli ostaggi tenuti dai terroristi palestinesi nella Striscia. Lo riferisce l’ufficio del premier citato dal Times of Israel.

la Spagna non parteciperà a coalizione in Mar Rosso

La Spagna non parteciperà alla missione internazionale nel Mar Rosso per proteggere le navi commerciali dagli attacchi dei ribelli Huthi dello Yemen, dopo aver sostenuto la creazione di un’operazione specifica e aver rifiutato di agire attraverso Atalanta, come deciso dall’Unione Europea.

Casa Bianca, telefonata Biden-Netanyahu

Il Presidente degli Stati Uniti ha parlato al telefono con il premier israeliano Benjamin Netanyahu. I due leader hanno parlato degli ultimi sviluppi in Israele e a Gaza. Lo riporta la Casa Bianca.

Hamas, possibile morte di tre ostaggi per bombe Israele

Hamas ha dichiarato che, a causa dei bombardamenti dell’esercito israeliano a Gaza, ha perso i contatti con i miliziani responsabili di un gruppo di ostaggi che il movimento islamista ha sequestrato in Israele durante l’attacco del 7 ottobre, e ha avvertito che tre di loro potrebbero essere stati uccisi.

Iran respinge accuse Usa su coinvolgimento attacchi Huthi

Il vice ministro degli Esteri iraniano ha respinto le accuse degli Stati Uniti secondo cui Teheran sarebbe coinvolta negli attacchi dei ribelli yemeniti alle navi commerciali, affermando che il gruppo starebbe agendo da solo. Secondo il Pentagono, i ribelli huthi dello Yemen, allineati all’Iran, hanno lanciato più di 100 attacchi con droni e missili, prendendo di mira 10 navi mercantili nel Mar Rosso, in solidarietà con i palestinesi di Gaza, dove Israele sta combattendo contro i militanti di Hamas.

Crosetto, cessazione armi, poi Onu per stabilità a Gaza

Mi auguro da tempo che ci sia un percorso di de-escalation” nella crisi palestinese, “che ci sia un percorso di pace e che si arrivi alla cessazione delle armi. È giusto che l’Onu si faccia parte in causa perché non penso che ci sia nessun altro al di fuori dell’Onu per garantire, alla fine di questa guerra, la pace, la stabilità della Striscia di Gaza”. Ad affermarlo è il ministro della Difesa, Guido Crosetto, a margine della visita ai militari italiani nella base Nato di Malbork

Israele da Iran drone su nave Oceano indiano

Israele ritiene che il drone sparato contro una nave mercantile al largo delle coste dell’India sia stato lanciato direttamente dall’Iran. Lo riferisce l’emittente israeliana Channel 12, senza per ora trovare conferme ufficiali.

Colloquio Raisi-Sisi, focus su Gaza e rapporti diplomatici

I presidenti di Egitto e Iran hanno discusso dei recenti sviluppi a Gaza e della prospettiva di ripristinare i rapporti diplomatici tra i due Paesi in quella che la televisione di stato iraniana ha definito essere la loro prima telefonata.

Iran minaccia "chiusura Mediterraneo per crimini Israele"

L’Iran ha minacciato la chiusura del Mediterraneo per quelli che definisce i crimini israeliani a Gaza. Un comandante dei Guardiani della Rivoluzione iraniana ha affermato che il Mar Mediterraneo potrebbe essere chiuso se gli Stati Uniti e i loro alleati continueranno a commettere “crimini” a Gaza, secondo quanto riferito dai media iraniani, senza spiegare come tale chiusura potrebbe realizzarsi.

Gaza, raid Israele uccide 76 membri della stessa famiglia

Un attacco aereo israeliano ha ucciso 76 membri di una famiglia allargata a Gaza, hanno riferito responsabili dei soccorsi all’Associated Press. L’attacco, avvenuto ieri, contro un edificio a Gaza City è stato tra i più sanguinosi della guerra tra Israele e Gaza, ha detto Mahmoud Bassal, portavoce del dipartimento di protezione civile di Gaza. Bassal ha fornito un elenco parziale dei nomi delle persone uccise famiglia al-Mughrabi, tra cui ci sono anche donne e bambini.

Unrwa, Israele fa evacuare gente in posti non sicuri

L’ultimo ordine di evacuazione israeliano per i civili nella Striscia di Gaza centrale li costringerebbe a trasferirsi in aree “dove sono in corso attacchi aerei”. Con la conclusione che ormai per la popolazione “nessun posto è più sicuro”. Lo ha detto l’agenzia delle Nazioni Unite per i rifugiati palestinesi, Unrwa, spiegando che nell’ordine di evacuazione emesso ieri, l’esercito israeliano ha ordinato ai residenti del campo profughi di Bureij e delle aree circostanti di “partire immediatamente per la propria sicurezza” e di dirigersi verso la città di Deir al-Balah più a sud. “Le persone a Gaza sono persone.

Un drone contro una nave in Oceano indiano, "legata a Israele"

Un attacco con droni ha colpito una nave mercantile a largo delle coste indiane, nel Mar Arabico. Lo riporta l’organizzazione del Regno Unito per il commercio marittimo (Ukmto), secondo la quale in seguito all’attacco si sono verificati un’esplosione e un incendio ma non ci sono vittime.

Khamenei: "Voto Onu smaschera ipocrisia Usa e alleati"

La grande vittoria della nazione palestinese è l’aver screditato l’Occidente e l’America e le loro false rivendicazioni sui diritti umani“. Sono le parole della Guida Suprema iraniana, Ali Khamenei, criticando il veto americano al Consiglio di Sicurezza Onu su una risoluzione che chiede il cessate il fuoco nella Striscia di Gaza

Idf: "Uccisi numerosi membri Hamas"

Durante le operazioni di terra nella parte meridionale di Gaza City, le truppe israeliane della Brigata della Riserva di Yiftah hanno effettuato un’imboscata contro Hamas, provocando la morte di dozzine di agenti terroristici che si stavano preparando ad attaccare le truppe. A dirlo l’Idf, l’esercito israeliano.

Oms, Urgente è cessate fuoco immediato

La richiesta più urgente per la popolazione di Gaza è quella di un cessate il fuoco immediato“. Lo ha scritto su X il responsabile dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, Tedros Adhanom Ghebreyesus

Guterres: "Ostaggi vengano rilasciati immediatamente"

“Niente può giustificare gli orribili attacchi terroristici” lanciati da Hamas il 7 ottobre, o il brutale rapimento di circa 250 ostaggi” che devono ora “essere rilasciati immediatamente e incondizionatamente”. Lo ha affermato il segretario generale dell’Onu, Antonio Guterres, su X. Il post fa seguito all’approvazione di una risoluzione del Consiglio di Sicurezza dell’Onu che invita ad accelerare immediatamente la consegna degli aiuti a Gaza, “creando le condizioni” per la fine della guerra Israele-Hamas.

attacchi aerei israeliani nel Sud del Libano

L’aeronautica israeliana sta effettuando attacchi nell’area di Kafr Kila, nel Sud del Libano. Lo riporta Times of Israel. Non ci sono ancora conferme da parte delle forze armate di Tel Aviv.

Usa: "Iran coinvolto negli attacchi Houti..."

L’Iran è “profondamente coinvolto” negli attacchi condotti dai miliziani yemeniti Houti contro le navi commerciali che transitano nel Mar Rosso. A dirlo è la portavoce della sicurezza nazionale della Casa Bianca, Adrienne Watson. “Non abbiamo motivo di credere che l’Iran stia cercando di dissuadere gli Houthi da questo comportamento sconsiderato”.

Hamas: "La risoluzione Onu è insufficiente"

Hamas giudica come “un passo insufficiente” la risoluzione su Gaza votata oggi all’Onu e accusa gli Usa di aver “svuotato” il testo. “Negli ultimi cinque giorni, l’amministrazione statunitense ha lavorato per svuotare questa risoluzione della sua essenza e presentarla con questa formula debole… che sfida la volontà della comunità internazionale e dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite di fermare l’aggressione di Israele contro il nostro popolo palestinese indifeso“, la dichiarazione resa nota da Hamas di cui dà conto il giornale Harretz sul suo sito web citando Reuters.

Impostazioni privacy