Fiducia consumatori e imprese: i dati dell’Istat parlano chiaro

L’anno si avvia alla conclusione e nelle prossime settimane sarà il momento di fare il punto sulla crescita del nostro Paese. Intanto dall’Istat arrivano delle buone notizie.

Il 2023 si avvia alla conclusione e nelle prossime settimane tutti gli istituti di statistica e le confederazioni andranno a fare il punto su come è andato il nostro Paese durante l’anno. Ma di certo assisteremo ad una situazione completamente differente da quella che si poteva prevedere considerando anche i dati di dicembre.

Cresce indice fiducia consumatori e imprese
Cresce l’indice dei consumatori – Notizie.com – © Ansa

Secondo quanto riportato dall’Istat, citata dall’Agi, nel mese di dicembre la fiducia dei consumatori e quella delle imprese sono salite di oltre tre punti percentuali. Si tratta di una notizia sicuramente positiva per il nostro Paese e che conferma come il lavoro del governo sta iniziando a dare i suoi frutti. Ora non ci resta che aspettare le prossime settimane per avere un quadro completo sull’anno.

Aumenta la fiducia dei consumatori

Cresce indice fiducia consumatori e imprese
Anche le imprese guardano con fiducia il futuro – Notizie.com – © Ansa

La crescita della fiducia dei consumatori e delle imprese anche in vista del futuro è sicuramente un’ottima notizia per il governo. Questo significa che il lavoro che sta facendo è assolutamente positivo e i primi risultati iniziano a vedersi. Naturalmente la strada è lunga e per raggiungere gli altri obiettivi il lavoro è importante e può succedere di tutto.

Ma passo dopo passo i risultati stanno arrivando e per questo motivo non ci resta che attendere ancora un po’ di tempo per capire se la prima svolta c’è stata oppure assisteremo ad un passo indietro in questo senso. Di certo ben presto sono attese delle importanti novità.

Il governo ottiene i primi risultati

Cresce indice fiducia consumatori e imprese
Il premier Meloni inizia ad ottenere i primi risultati – Notizie.com – © Ansa

I dati dell’Istat confermano una crescita e per questo motivo la strada intrapresa dal governo è assolutamente quella giusta. Ora, però, bisognerà aspettare le prossime settimane per capire se si ripeteranno questi numeri oppure ci sarà un cambio di passo positivo o negativo.

Impostazioni privacy