Europee, Vannacci rompe il silenzio e fa chiarezza su candidatura

In una intervista rilasciata al ‘Fatto Quotidiano’ è intervenuto il generale Roberto Vannacci. Quest’ultimo ha voluto fare chiarezza in merito ad una sua possibile candidatura alle Europee

Nell’ultimo periodo si è ritornati a parlare insistentemente di uno dei personaggi dell’estate. Vale a dire Roberto Vannacci. Ovvero il generale autore del libro “Il mondo al Contrario” che ha scatenato tantissime polemiche (nonostante il suo testo sia stato uno tra i più venduti nella scorsa estate). Da pochi giorni è stato nominato anche come capo staff dello Stato Maggiore del Comando delle forze operative terrestri.

Intervista al 'Fatto Quotidiano'
Il generale Roberto Vannacci (Ansa Foto) Notizie.com

Nel corso di una intervista rilasciata al ‘Fatto Quotidian0‘ ha affrontato vari argomenti. In primis quello di una sua possibile candidatura in vista delle prossime elezioni europee. Non solo visto che ha affrontato anche il tema del suo libro che ha avuto un importante successo: circa 230mila copie quelle che sono state vendute in formato cartaceo. 800mila quella in formato PDF. Per il generale non ci sono assolutamente dubbi: afferma che moltissimi italiani si rispecchiano in lui e, soprattutto, nelle sue idee.

Queste sono alcune delle sue parole a riguardo: “Quando vado in giro molte persone si vengono a complimentare, mi dicono di andare avanti, di non mollare, di non tornare indietro. Persone di tutti i tipi: umili, benestanti, ex militari, operai”.

Vannacci: “Patriarcato? Non vedo nulla cultura maschilista nella società”

Sul tema riguardante il patriarcato ha fatto sapere di non vedere alcuna cultura maschilista nella società. Precisando che le donne sono libere ed indipendenti allo stesso livello degli uomini. Poi ha precisato: “Le persone forti sono quelle che non si arrendono mai e che perseguono i loro obiettivi a qualsiasi costo. Non ricorrono né all’omicidio né al suicidio per potersi affermare nella vita“.

Intervista al 'Fatto Quotidiano'
Il generale Roberto Vannacci (Ansa Foto) Notizie.com

Quando gli è stato chiesto a chi darebbe il suo voto non ha fatto mancare la sua ironia: “Voterei per Annibale o Giulio Cesare o Garibaldi, se si presentassero”. Come riportato in precedenza, però, ha affrontato anche l’argomento in merito ad una sua possibile candidatura alle elezioni europee con la Lega (anche se ancora in fase di valutazione). Allo stesso tempo ha precisato di essere un soldato e di prendere in considerazione la possibilità.

Non solo: nel caso in cui dovesse effettuare una campagna elettorale è pronto ad utilizzare i suoi fondi personali, i finanziamenti di eventuali sostenitori e i proventi del suo libro. Anche sulle elezioni europee è stato fin troppo chiaro ed ha aperto ad una possibile candidatura.

Impostazioni privacy