Torna il maltempo nel nostro Paese, preoccupa ancora l’Emilia

Il maltempo torna (purtroppo) a far visita nuovamente al nostro Paese. Preoccupano le notizie che riguardano l’Emilia-Romagna e non solo: gli ultimi aggiornamenti

Ancora allerta rossa in Emilia-Romagna
Emilia-Romagna (Ansa Foto) Notizie.com

L’Emilia-Romagna non ha un attimo di pace. Mentre tantissimi volontari, soccorritori, gente del posto sta cercando in tutti i modi di ripartire e, soprattutto, rialzarsi dopo quello che è successo arrivano altre pessime notizie. Le stesse che riguardano il maltempo. Purtroppo la regione sarà ancora vittima di piogge e temporali nei prossimi giorni. Questo è quello che hanno riportato gli esperti. Tanto è vero che è stata dichiarata ancora “allerta rossa“. Anche altre regioni, però, non se la passeranno per nulla bene. Soprattutto in Abruzzo, Basilicata, Calabria, Lombardia e Toscana.

In queste ultime regioni è stata annunciata “allerta gialla“. Il rischio di possibili temporali è decisamente molto alto. Secondo quanto riportato dagli esperti pare che sono previste piogge a partire dalle prime ore del mattino, soprattutto sulle pianure friulane, venete, lombarda ed Emilia-Romagna (zona settentrionale). Non è da escludere che possibili temporali possano verificarsi anche sull’alta Toscana, Appennino abruzzese e aree interne e appenniniche del Lazio meridionale.

Maltempo, in Emilia-Romagna è ancora “allerta rossa”: situazione critica

Ancora allerta rossa in Emilia-Romagna
Emilia-Romagna (Ansa Foto) Notizie.com

Come riportato in precedenza la situazione che riguarda l’Emilia-Romagna preoccupa e non poco. Tanto è vero che la Protezione Civile ha deciso di lanciare un nuovo allarme. Lo stesso che riguarda l’allerta ad un livello decisamente molto più alto per il possibile rischio idraulico con temporali forti. In particolar modo sulle zone di pianura dove le piogge potrebbero continuare ad essere protagonisti. Non è finita qui visto che potrebbero localizzarsi incrementi, di livelli idrometrici, nei corsi d’acqua del settore centro-orientale. Gli stessi che sono ancora interessati da criticità idrauliche generate dalle piene precedenti.

Nel frattempo c’è ancora preoccupazione per quanto riguarda alcune condizioni di criticità idraulica rossa. In particolar modo nella pianura bolognese, ravennate e forlivese. Proprio le zone in cui si sono recati maggiori danni e, purtroppo, anche vittime. Un bilancio drammatico visto che sono stati rinvenuti 15 cadaveri. In conclusione, in particolar modo nelle zone montane e collinari centro-orientali della regione, continuano ad essersi condizioni di saturazione dei suoli favorevoli all’aggravamento dei dissesti. I cittadini sono seriamente preoccupati di una nuova ondata di maltempo visto che la situazione, per le strade, è ancora drammatica.