De Magistris: “Sentenza morbida, alla Juve è andata bene., per ora. Speriamo nel secondo processo….”

L’ex Sindaco di Napoli, ma soprattutto magistrato e procuratore di giustizia, non è d’accordo con il dispositivo: “Hanno alterato bilanci e comprato giocatori che non potevano prendere, dovrebbero dare al Napoli un secondo scudetto”

E’ un grande tifoso del Napoli, lo sanno tutti, ma in questo caso è un magistrato, un uomo di legge e uno che sa essere obiettivo e lucido, soprattutto quando si parla di sentenze e di inchieste giudiziarie. Lì, Luigi De Magistris, che ha avuto a che fare con cose assai più serie, sa bene quel che dice e come ponderare determinate cose. Sulla sentenza della Corte d’Appello Federale sulla Juventus e la penalizzazione non è molto d’accordo, tanto che a Notizie.com spiega il suo punto di vista: “Diciamo che con tutte quelle carte che sono lì a Torino, da quello che ho letto e che è emerso, diciamo che a loro è andata bene, direi molto bene, almeno per ora. Anche perché se non avesse perso a Empoli potevano andare in Champions e sinceramente questa decisione l’ho trovata un po’ particolare e per ora gli è andata bene….”.

Il magistrato
L’ex Sindaco di Napoli e magistrato Luigi De Magistris (Ansa Notizie.com)

Quello che non va giù a De Magistris, e ci tiene s sottolineare, da “uomo di legge”, non da tifoso, anche perché le carte “parlano in modo piuttosto chiaro” e quei “dieci punti” sembrano davvero un’altra cosa rispetto a quello che è venuto fuori e doveva essere. “Non si possono lamentare, è andata bene a loro – rincara la dose De Magistris a Notizie.com – , non ha avuto una penalizzazione così forte rispetto al quadro che è venuto fuori, le loro plusvalenze hanno alterato profondamente la competizione sportiva il modo con cui realizzi i bilanci puoi comprare e vendere i giocatori, non è solo un tema fiscale, suvvia…“.

“Vediamo cosa accade nel processo del 15 giugno, sarebbe giusto dare un secondo scudetto al Napoli…”

La desolazione
La Juventus che perde a Empoli, probabilmente anche la Champions League (Ansa Notizie.com)

Per il magistrato napoletano, che nella sua vita ha avuto a che fare con la criminalità organizzata e che quindi ha affrontato tematiche assai serie, su questo argomento scivola via, ma non più di tanto e replica: “Ha creato una concorrenza non proprio leale con la cessione e l’acquisto di alcuni giocatori che non poteva prendere e competere come è successo. Magistrati di Torino non contenti di questa sentenza? Mi sembra sia oggettivo, per ora alla Juve è andata bene”.

Il falso in bilancio? Loro hanno alterato il campionato – aggiunge Luigi De Magistris a Notizie.com -, quel campionato dove hanno comprato dei giocatori con delle modalità con le quali non potevano prenderli, il calcio è profondamente inquinato, anche per questo lo scudetto del Napoli è quello dell’onestà, vinto in modo corretto, con la società e coi bilanci a posto. Se tu Juve queste cose non le hai rispettate, tenendo conto che la Juve è il sistema sportivo, poi si scoprono queste cose, alla fine te ne esci con dieci punti, behm non ha pagato quasi nulla, ma per favore, se non mollavano a Empoli, quasi non hanno subito nessun danno. Ridare quello scudetto al Napoli (era la squadra di Sarri ndr) che fa parte di un campionato falsato, sarebbe la cosa più giusta da fare…