Lotta all’evasione fiscale, dati importanti: l’annuncio della Cgia

Lotta all’evasione fiscale, passi in avanti e molto importanti che arrivano dal nostro Paese. C’è l’importante annuncio da parte della Cgia su quanto sta avvenendo 

Evasione Fiscale
Guardia di Finanza (Ansa Foto) Notizie.com

Ci sono delle importanti novità che arrivano direttamente dal nostro Paese e che riguardano, appunto, la lotta all’evasione fiscale. Lo annuncia direttamente la Cgia (Associazione Artigiani e Piccole Imprese Mestre). Elogiando l’azione che sta svolgendo il nostro Paese in questa lotta. Tanto da emanare anche un dato importante: lo scorso anno l’erario (rispetto al 2021) ha incassato ben 68,9 miliardi in più di entrate tributarie e contributive. In questo modo sono andati a recuperare 20,2 miliardi di evasione e “bloccato” 9,5 miliardi di frodi. Con un totale di 98,6 miliardi di euro.

La stessa Cgia ha emanato un comunicato in merito: “Si tratta di un importo che ha una dimensione leggermente inferiore alla stima dell’evasione fiscale e contributiva presente in Italia che, secondo le stime, ammonterebbe attorno ai 100 miliardi di euro“. Dati importanti frutto soprattutto dell’ottima economia dello scorso anno in Italia. La nota è continuata in questo modo: “Se teniamo conto degli effetti riconducibili alla fatturazione elettronica, allo split payment e all’attività di controllo praticata dal fisco attraverso l’incrocio dei dati presenti nelle proprie banche dati, rispetto a qualche anno fa gli evasori hanno la vita più dura“.

Lotta all’evasione fiscale, grandi passi in avanti dell’Italia

finanza
Guardia di Finanza (Ansa Foto) Notizie.com

In merito a tutto questo sono stati emanati anche i dati resi disponibili dall’Istat. Con chiaro riferimento al 2020. Non un anno qualunque visto che si è trattato di un periodo fortemente condizionato dall’emergenza pandemica. Soprattutto in alcune regioni del Mezzogiorno. Alla prima posizione di questa speciale “classifica” troviamo la Calabria con il 18,8%, ovvero la regione che è più a rischio evasione di Italia. Successivamente è il turno della Campania (17,7%), Puglia (17%) e Sicilia (16,8%).

Coloro che, invece, risultano essere “fedeli” al Fisco sono: la Provincia Autonoma di Trento con il 9%, la Lombardia con l’8,4% e la Provincia Autonoma di Bolzano con un’incidenza dell’8,2%. In conclusione, la media nazionale, tende a fermarsi direttamente all’11,6%. La speranza da parte della Cgia è che questi dati possano andare a migliorare. Ovvero ad abbassarsi sempre di più.

Impostazioni privacy