Saltano scuola e rapinano anziano nel parco: scattano le denunce

Per i genitori erano a scuola, ed invece si trovavano nel parco dove hanno commesso un atto gravissimo nei confronti di una persona anziana. Sono scattate immediatamente le denunce

Carabinieri denunciano studenti
Carabinieri (Ansa Foto) Notizie.com

Avevano detto ai genitori che sarebbero andati a scuola. Anzi, a dire il vero, non c’è neanche la necessità di ricordarlo visto che alla loro età quello è il loro impegno ufficiale. Ed invece avevano in mente altri programmi per trascorrere la loro giornata. In primis quello di non avvicinarsi, neanche per sbaglio, nell’istituto scolastico. Marinare la scuola era solamente il primo passo di quello che la loro giornata li attendeva. Solamente che, i loro piani, erano a dir poco diabolici. Appuntamento al parco principale di Scandiano (in provincia di Reggio Emilia) dove hanno messo in atto le loro doti di rapinatori.

Vittima un uomo anziano che è stato avvicinato con l’inganno dal gruppetto formato da tre ragazzi. Fino a quando non è spuntato un coltello ed hanno iniziato a minacciarlo. Lo stesso che è stato costretto a consegnare tutto quello che aveva (soldi). Anche se l’anziano, dopo che era stato derubato, non si è fermato di certo qui visto che ha immediatamente chiamato i carabinieri. Dopo questa mossa i tre si sono dati alla fuga, visto che proprio la vittima aveva lanciato l’allarme. La loro corsa, però, è terminata dopo pochissimi minuti visto che erano stati beccati in un altro parco del paesino.

Saltano la scuola e si improvvisano “rapinatori”: scattano le denunce

si improvvisano rapinatori
Carabinieri (Ansa Foto) Notizie.com

Avevano pensato proprio a tutto per non farsi beccare dai carabinieri. Anche utilizzando la mossa di cambiare gli abiti che avevano indossato poco prima. Mettendo, nel loro zaino, gli indumenti utilizzati invece che i libri per studiare. Nulla è servito visto che i militari locali li hanno individuati e subito fermati. Tutto merito della descrizione dettagliata da parte dell’anziano che ha denunciato il tutto. Alla vittima (un 61enne del posto) è stata riconsegnata l’intera somma si denaro che gli era stata prelevata dal portafoglio.

In questa vicenda ha indagato anche la Procura presso il Tribunale per i minorenni di Bologna. Gli studenti hanno tra i 15 ed i 17 anni. Tutti minorenni per la legge. Gli stessi che sono residenti tra le province di Reggio Emilia e Modena. Per loro sono partite le denunce per “reato di concorso in rapina aggravata” da parte dei carabinieri scandianesi.