Zaniolo-Milan, ostacoli e aperture di una trattativa complessa

Il giocatore è in rotta con la Roma, il Milan si è fatto avanti nelle scorse ore, ma per ora non c’è intesa con i giallorossi

Nicolò Zaniolo è diventato un protagonista del mercato. La rottura con la Roma, maturata alla fine della scorsa settimana, ha posto il giocatore classe ’99 al centro delle trattative. Andrà via da Trigoria? Se sì, dove si accaserà? Oppure rimarrà in giallorosso e poi palla a Mourinho per ricomporre la frattura? Per ora lo scenario è ancora nebuloso, non c’è ancora una trattativa in stato avanzato e alla fine della sessione invernale manca una settimana. Zaniolo vuole lasciare la Roma, l’hanno detto senza mezzi termini sia il G.m. Tiago Pinto che José Mourinho, ma per far sì che l’addio si consumi, la società dei Friedkin vuole che si rispettino determinate condizioni. La Roma pretende una cessione a titolo definitivo o in prestito con obbligo di riscatto e valuta Zaniolo non meno di 35 milioni di euro.

Zaniolo ha deciso
Nicolò Zaniolo (Foto LaPresse) Notizie.com

Roma, c’è distanza con il Milan per Zaniolo

Per ora il Tottenham s’è fatto avanti con la proposta di un prestito con diritto di riscatto a 25 milioni di euro, ma gli Spurs potrebbero anche tornare all’assalto nei prossimi giorni. La novità di queste ultime ore è l’inserimento concreto del Milan. I rossoneri hanno avuto un contatto diretto con l’agente del giocatore, Claudio Vigorelli, e poi con la Roma per capire la fattibilità dell’affare. Da parte dell’entourage di Zaniolo c’è stata un’ampia apertura alla possibilità di approdare a Milanello, sarebbe quella milanista la soluzione maggiormente gradita dal giocatore che infatti ha messo in stand-by tutte le opzioni estere. Il problema è tra i club.

José Mourinho Nicolò Zaniolo
José Mourinho ha parlato di Nicolò Zaniolo dopo la vittoria con lo Spezia (Ansa Foto) – Notizie.com

Il Milan ha messo sul piatto un’offerta di prestito oneroso, con diritto di riscatto che può diventare obbligo in caso di qualificazione alla prossima Champions. Formula che alla Roma non piace, i giallorossi chiedono che l’obbligo non sia condizionato ad alcun risultato sportivo. Tra le due società c’è distanza anche sulla valutazione del giocatore. Il Milan ha messo sul piatto un prestito oneroso da 2-3 milioni e riscatto fissato a 19-20 milioni, per un totale di 22-23 milioni. La Roma, come detto, invece valuta Zaniolo almeno 35 milioni di euro. Una forbice molto ampia che per ora blocca l’affare. Ma la trattativa non è saltata, il Milan aspetterà qualche ora per riflettere sulle prossime mosse e capire se rilanciare o attendere le ultime ore di mercato per vedere se la Roma abbasserà le pretese pur di liberarsi della grana legata a Zaniolo.