USA, altra sparatoria: uomo armato compie una strage

Ennesima sparatoria si è verificata negli USA, proprio nelle ultime ore. Un altro episodio che ha sconvolto l’intero Paese che ora chiede molta più sicurezza. Subito sono intervenuti gli agenti locali

Altra strage in USA
Polizia americana (Ansa Foto) Notizie.com

Un triste fenomeno che sembra non trovare mai la parola “fine”. Ci troviamo nuovamente negli Stati Uniti d’America dove vi raccontiamo un altro terribile episodio di sparatoria. Dopo i fatti che si sono verificati a Los Angeles, in occasione del Capodanno Lunare e, ultimo, quelli all’interno di una scuola nell’Iowa, arriva un’altra terribile notizie. Siamo in California dove un uomo ha fatto fuoco ed ha ucciso coloro che aveva davanti la sua vita. Il bilancio, anche in questo caso, è a dir poco drammatico. Sono sette le vittime accertate, fino ad ora, da parte della polizia. Il tutto è accaduto nella città costiera di Half Moon Bay, a circa 50 km a sud di San Francisco.

Subito è scattato l’allarme, con tanto di intervento da parte della polizia. Gli agenti hanno arrestato un uomo della zona. Si tratta di una persona di 67 anni. Le prime quattro vittime sono state uccise nei pressi di una fattoria. Gli altri tre corpi, invece, sono stati trovato vicino ad una azienda di autotrasporti. Purtroppo per loro non c’è stato assolutamente nulla da fare. Nel frattempo continua il lavoro da parte degli investigatori che stanno cercando di capire cosa sia scattato nella testa dell’uomo. Soprattutto capire se. dietro a questa strage, ci sono dei motivi che lo hanno spinto a compiere questo orribile gesto.

USA, altra sparatoria: in California uomo uccide 7 persone

Altra strage in USA
Polizia americana (Ansa Foto) Notizie.com

Nel frattempo sono arrivate anche le parole da parte dello sceriffo della Contea di San Mateo, ovvero Christina Corpus. Quest’ultima è intervenuta direttamente nella conferenza stampa. A quanto pare l’individuo è stato prontamente arrestato dopo che si era presentato per autodenunciarsi di quanto era accaduto. Nelle tasche aveva una pistola semiautomatica, la stessa che potrebbe essere stata utilizzata nella strage. La conferma di questo, però, non è ancora arrivata: anche se per gli stessi agenti non ci sono dubbi che si tratti della stessa arma.

In questo momento è ancora sotto interrogatorio e sta fornendo dettagli utili alla polizia. Possibile che, nel corso dell’interrogatorio, possa svelare anche i “motivi” che lo hanno spinto a fare tutto ciò. Nel frattempo c’è anche un’altra persona che è stata colpita dalla furia omicida dell’uomo. In questo momento è in ospedale e le sue condizioni sono critiche, tanto da lottare tra la vita e la morte. A quanto pare, ad assistere a questa orribile scena, erano presenti anche alcuni bambini.